Salute: ragazzi a rischio obesità per l’uso scorretto delle nuove tecnologie

MeteoWeb

Le conseguenze sulla salute sono diverse, a partire dalla maggiore predisposizione a malattie croniche come diabete di tipo II

Chi e’ obeso fin da piccolo e’ piu’ a rischio di essere in sovrappeso anche da adulto. Le conseguenze sulla salute sono diverse, a partire dalla maggiore predisposizione a malattie croniche come diabete di tipo II e patologie cardiovascolari. Parte del problema, nei ragazzi, arriva da un uso scorretto delle nuove tecnologie: e per questo il Ministero della salute ha organizzato un incontro nello Spazio Scuola di Padiglione Italia a Expo, con lo psicologo Guido Orsi. L’esperto ha incontrato i ragazzi per raccontare loro i rischi che possono arrivare da un uso improprio degli smartphone o di dispositivi simili, e dell’impatto che questo ha sui corretti stili alimentari. Usare il cellulare o il tablet a tavola, ad esempio, fa si’ che le persone siano meno consapevoli di quello che mangiano, e questo favorirebbe un’alimentazione sregolata e piu’ problemi nei rapporti interpersonali. Infatti, precisa un opuscolo realizzato dal Ministero sull’argomento, “bambini e ragazzi sovrappeso hanno piu’ probabilita’ di sviluppare problematiche di tipo relazionale e psicologico” dei loro coetanei che invece hanno un peso nella norma. I consigli che gli specialisti hanno voluto rivolgere ai ragazzi sono semplici: “Seguire una sana alimentazione con pasti regolari; fare attenzione alle modalita’ di preparazione degli alimenti e non esagerare mai con i condimenti. Consumare frutta e verdura preferendo quelle di stagione, e affiancare ad una corretta alimentazione una regolare attivita’ fisica, anche solo 30 minuti al giorno”. Infine, un trucco puo’ essere quello di “sfruttare al meglio anche i semplici gesti di tutti i giorni, come camminare, usare le scale al posto dell’ascensore e andare in bicicletta” ogni volta che si puo’.