SLA: scoperto meccanismo che apre alle cure personalizzate

MeteoWeb

A Torino sono stati coinvolti 130 pazienti affetti da SLA, 70 pazienti da malattie extrapiramidali e polineuropatie, confrontati con 130 controlli sani

E’ stato scoperto un meccanismo regolatorio di neuro-ossidazione (NOX) che entra nel processo alcune malattie come la SLA, l’epilessia e la sclerosi multipla. Questa scoperta permette di avvicinarsi sempre piu’ alla Medicina personalizzata, ovvero alla cura dei singoli pazienti tarata ad personam. Tutto questo verra’ presentato in anteprima a partire da domani a Torino, durante il Simposio internazionale Progetto europeo Neurinox. Il convegno sara’ incentrato sui risultati scientifici del progetto che e’ durato 5 anni e che ha portato significative novita’ nella conoscenza dei meccanismi delle patologie studiate, correlati alla neurossidazione. Il lavoro scientifico e’ stato svolto dal professor Adriano Chio’ (Direttore del Centro regionale esperto per la SLA dell’ospedale Molinette), insieme al dottor Andrea Calvo ed ai biologi dottor Federico Casale e dottor Giuseppe Marrali. A Torino sono stati coinvolti 130 pazienti affetti da SLA, 70 pazienti da malattie extrapiramidali e polineuropatie, confrontati con 130 controlli sani. Neurinox e’ un consorzio internazionale di ricerca finanziato dall’Unione Europa che ha ottenuto un finanziamento di circa 12 milioni di euro. L’unico gruppo italiano partecipante e’ stato il Centro Regionale Esperto per la SLA dell’ospedale Molinette della Citta’ della Salute di Torino, a cui sono stati destinati circa 1 milione di euro. Gli altri partner sono importanti centri di ricerca scientifica da Svezia, Svizzera, Germania, Francia ed Australia.