Spazio, ESA: il “cacciatore” spaziale Soho scopre la sua 3000ª cometa

MeteoWeb

Il telescopio Soho si è rivelato anche un cacciatore di comete con un successo “inaspettato”

Scoperta dal ‘cacciatore’ spaziale Soho la sua 3000ª cometa. Il Solar and Heliospheric Observatory (Soho) di Nasa ed Esa ha infatti “individuato la sua cometa n° 3.000 il 14 settembre scorso” annuncia oggi l’Agenzia spaziale Europea. La missione del telescopio spaziale Soho, lanciato nel 1995, era di osservare il Sole, la sua atmosfera tempestosa ed il flusso del vento solare nello spazio interplanetario. Ma, afferma l’Esa, “il telescopio si è rivelato anche un cacciatore di comete” con un successo “inaspettato“. Con la sua visione chiara dei dintorni del Sole, “Soho può facilmente individuare un particolare tipo di cometa chiamata Sungrazer, cosiddetta per lo stretto approccio” alla nostra stella maggiore. Proprio oggi una cometa si sta dirigendo verso il Sole (e con tutta probabilità non sopravviverà all’incontro) e i telescopi da Terra non possono osservare l’evento, solo Soho può farlo, utilizzando un disco opaco per oscurare la luce accecante.