Terna confermata nell’incide di sostenibilità Ethibel

MeteoWeb

Solo 11 le società italiane presenti nell’Excellence Europe: per Terna un ulteriore riconoscimento internazionale dopo l’inclusione negli indici del Dow Jones Sustainability

Terna è stata confermata anche per il 2015 nell’Ethibel Sustainability Index (ESI) Excellence Europe, che comprende circa 200 società europee e solamente 11 italiane.

Un nuovo riconoscimento internazionale sulla sostenibilità per la società presieduta da Catia Bastioli e guidata da Matteo Del Fante, che proprio nei giorni scorsi è stata inclusa per il settimo anno consecutivo negli indici Dow Jones Sustainability World e Europe, posizionandosi al primo posto mondiale, con menzione speciale di Industry Leader, nel settore delle utilities elettriche.

L’ESI Excellence Europe è un indice che si avvale di una doppia valutazione: l’assessment dall’agenzia francese di rating di sostenibilità Vigeo e l’analisi del Forum Ethibel, un panel di personalità indipendenti esperte nei diversi aspetti della sostenibilità. Questo indice ha una particolare influenza sugli investitori sensibili a tematiche etiche – i cosiddetti SRI, Socially Responsible Investors – dell’area centro-europea, una caratteristica rilevante se si considera che, secondo l’ultima ricerca su “I fondi etici, sociali ed etici in Europa” (14a edizione, ottobre 2014) condotta dalla stessa Vigeo, si tratta di un mercato in crescita costante, con un forte dinamismo in Olanda, Belgio e Francia.

Terna è inclusa anche nel Dow Jones Sustainability Index e negli indici internazionali di sostenibilità FTSE4Good (Global e Europe), ECPI (Ethical Global, Euro e EMU), MSCI (ESG World, EAFE, EMU, Europe), ESI (Excellence Europe), Ethibel (Pioneer e Excellence), STOXX ESG (Global, Environmental, Social e Governance) Vigeo Euronext (World, Europe e Eurozone) e negli indici italiani FTSE ECPI Italia SRI Benchmark e Italia SRI Leaders, elaborati a partire dalle sole società quotate alla Borsa Italiana.