Vola il primo F-35 italiano: “successo straordinario”. Tutti i record di questo gioiello [FOTO e DATI]

MeteoWeb

Il primo F-35 Lightning II italiano, noto come AL-1 e assemblato nello stabilimento FACO – Final Assembly and Check Out – di Cameri, ha volato oggi per la prima volta in quello che è stato in assoluto il primo volo dell’F-35 al di fuori degli Stati Uniti.
Il test pilot di Lockheed Martin Bill “Gigs” Gigliotti è decollato alle 13:05, ora locale, per un volo di prova di 1,22 ore con l’AL-1, che rappresenta, segnala il costruttore americano, “una tappa fondamentale per l’Italia e per la partnership produttiva tra Finmeccanica-Alenia Aermacchi e Lockheed Martin”.
“Il primo volo dell’AL-1 è un traguardo straordinario, raggiunto grazie all’abile lavoro e al forte impegno dei team congiunti di Finmeccanica- Alenia Aermacchi e Lockheed Martin – ha dichiarato Lorraine Martin, General Manager del programma F-35 di Lockheed Martin -. Il primo volo in Italia pone solide basi per il programma F-35 in Italia e per opportunità future per la FACO di Cameri. Rivolgo le mie più sentite congratulazioni a tutti coloro che hanno lavorato instancabilmente per il farci raggiungere questo traguardo fondamentale per il programma internazionale”.
Il primo volo dell’AL-1 si è svolto come previsto. “L’aereo ha eseguito il test in maniera eccellente e senza alcun imprevisto – ha commentato Gigliotti -. Sono onorato di aver volato con l’AL-1 nel suo volo inaugurale e sono grato al team di Cameri che mi ha affidato un aereo fantastico. Prevediamo grandi risultati da qui alla consegna del velivolo, prevista entro la fine dell’anno”.

F-35/Finmeccanica, vola a Cameri il primo F-35 assemblato in ItaliaLa FACO di Cameri è di proprietà del Governo italiano ed è gestita da Finmeccanica-Alenia Aermacchi in collaborazione con Lockheed Martin. Le attività produttive per l’F-35 presso la FACO sono iniziate a luglio 2013 e a marzo è avvenuto il roll-out del primo F-35 per l’Italia, l’AL-1. La consegna del primo F-35A all’Italia è prevista a Cameri entro la fine dell’anno. Lo stabilimento di Cameri assemblerà per l’Italia sia gli F-35A a decollo e atterraggio convenzionale sia gli F-35B a decollo breve e atterraggio verticale ed è previsto che assembli anche gli aerei per la Royal Netherlands Air Force. Gli F-35A e B sostituiranno gli AV-8 Harrier, i Tornado Panavia e gli AMX in dotazione all’Aeronautica e alla Marina italiane.
Oltre ad avere la responsabilità delle attività produttive alla FACO, Finmeccanica-Alenia Aermacchi produce cassoni alari completi per la flotta degli F-35A. Il mandato di produzione assegnato a Finmeccanica-Alenia Aermacchi, quale partner strategico per l’assemblaggio dei cassoni alari degli F-35A, è uno dei più ampi di competenza italiana nell’ambito del programma F-35 e prevede l’assemblaggio di 835 cassoni alari. Finmeccanica partecipa al programma F-35 anche con Selex ES, responsabile di diversi sistemi elettronici del velivolo.

Il pilota: “onorato, aereo fantastico”

F-35/Vola primo F-35 italiano, è anche primo volo fuori UsaIl primo volo F-35 Lightning II italiano, noto come AL-1, si e’ svolto oggi a Cameri (Novara) come previsto. “L’aereo ha eseguito il test in maniera eccellente e senza alcun imprevisto”, ha commentato il ‘test pilot’ di Lockheed Martin Bill “Gigs” Gigliotti, che e’ decollato alle 13.05 per un volo di prova di un’ora e 22 minuti. “Sono onorato – ha dichiarato Gigliotti – di aver volato con l’AL-1 nel suo volo inaugurale e sono grato al team di Cameri che mi ha affidato un aereo fantastico. Prevediamo grandi risultati da qui alla consegna del velivolo, prevista entro la fine dell’anno”.

Finmeccanica: “rispettiamo gli impegni”

“Il successo del volo inaugurale del velivolo testimonia la capacita’ di Finmeccanica di rispettare gli impegni produttivi nell’ambito di un programma estremamente sfidante sotto il profilo industriale e tecnologico. Il programma prevede ricadute tecnologiche e occupazionali per Finmeccanica e per le imprese coinvolte”. Lo afferma Finmeccanica, sottolineando che “si e’ svolto con successo presso la base dell’Aeronautica Militare di Cameri (Novara) il volo inaugurale del primo F-35 assemblato in Italia presso gli impianti produttivi Finmeccanica-Alenia Aermacchi”. L’F-35, si legge in una nota della holding della Difesa, “e’ un velivolo multiruolo di nuova generazione con caratteristiche stealth, cioe’ a bassa osservabilita’ ai radar, realizzato nell’ambito del programma internazionale Joint Strike Fighter, guidato dalla statunitense Lockheed Martin”. Dopo aver partecipato alla fase di progettazione attraverso team integrati con Lockheed Martin, “Finmeccanica, attraverso Alenia Aermacchi, e’ capofila industriale a livello nazionale di oltre 25 societa’ italiane”. Nel dettaglio, il Gruppo e’ responsabile “dell’assemblaggio dei velivoli destinati alle Forze Armate italiane e di parte di quelli ordinati dall’Olanda”. Lo stabilimento di Cameri rappresenta inoltre “la seconda linea di produzione dei cassoni alari in aggiunta alla linea principale gestita in proprio da Lockheed Martin” ed e’ stato anche individuato “quale centro di supporto logistico del velivolo a livello europeo”. Finmeccanica partecipa inoltre alla realizzazione di alcune componenti elettroniche dell’aereo attraverso Selex ES.