Accadde oggi: il 2 ottobre 1869 nacque Gandhi

MeteoWeb

Oggi, in memoria del Mahatma Gandhi, si celebra la Giornata internazionale della non violenza

Il 2 ottobre 1869 nasceva l’indiano Mohandas Karamchand Gandhi, passato alla storia come Mahatma Gandhi. E’ stato un politico, un filosofo e un avvocato, ma soprattutto un’importante guida spirituale per il suo paese. L’appellativo Mahatma, che in sanscrito significa “grande anima”, è stato utilizzato per la prima volta dal poeta Rabindranath Tagore.

Mahatma GandhiGandhi è stato il principale teorico e promotore del satyagraha, ovvero la resistenza all’oppressione tramite la disobbedienza civile di massa senza ricorrere all’uso della violenza. E’ stato proprio questo movimento rivoluzionario, ma pacifista a portare l’India all’indipendenza. I fondamenti del satyagraha sono la satya, cioè la verità, e l’ahimsa, la non violenza. I discorsi e le opere di Gandhi hanno ispirato altri personaggi rivoluzionari e i relitivi movimenti di difesa dei diritti civili, come ad Martin Luther King, negli Stati Uniti, Nelson Mandela, in Sud Africa e Aung San Suu Kyi, nell’oppressa Birmania.

Gandhi_spinningAscesi, riflessione, religione e soprattutto non violenza furono le armi con cui il Mahatma portò l’India all’indipendenza dall’impero britannico. Il suo assassinio, avvenuto a Nuova Delhi il 30 gennaio 1948 ad opera di un fanatico indù, fu una vera tragedia per il paese. In seguito Gandhi è stato riconosciuto, in India, come Padre della nazione e il giorno della sua nascita, cioè oggi, è diventato festa nazionale. Anche l’Assemblea generale delle Nazioni Unite hanno voluto ricordare la figura del pacifista per eccellenza, dichiarando il 2 ottobre come «Giornata internazionale della non violenza». In seguito il Mahatma Gandhi venne ricordato in un film di Richard Attenborough del 1982 premiato con nove Oscar.