Addio a Guido Altarelli, fisico delle particelle elementari

MeteoWeb

Guido Altarelli era professore emerito di fisica teorica all’Università di Roma Tre

Addio a Guido Altarelli, fisico teorico di fama internazionale, che ha contribuito con i suoi studi in modo determinante alle questioni legate alla fenomenologia delle interazioni delle particelle elementari. Altarelli, 74 anni, è deceduto mercoledì a Ginevra, città svizzera dove viveva e ha lavorato a lungo presso il Cern. L’annuncio della scomparsa è stato dato oggi dalla sua famiglia. I funerali avranno luogo a Ginevra nella chiesa di Saint Hippolyte (Grand-Saconnex) martedì 6 ottobre alle 10. Una santa messa in suffragio del defunto verrà celebrata a Roma nelle settimane a venire. Guido Altarelli era professore emerito di fisica teorica all’Università di Roma Tre. Tra il 1987 e il 2006 ha svolto la sua attività di ricerca presso la Divisione Teorica del Cern a Ginevra, della quale è anche stato direttore nel periodo 2000-2004. In precedenza ha insegnato nelle Università di Firenze (1965-68), alla New York University (1968-69), alla Rockefeller University (1969-70), all’Università “La Sapienza” di Roma (1970-92), all’Ecole Normale Superieure di Parigi (1976-77) e alla Boston University (1985-86). E’ stato direttore della sezione di Roma “La Sapienza” dell’Infn (1985-87). I contributi di ricerca di Altarelli riguardano un ampio spettro di problemi nella fenomenologia delle interazioni delle particelle elementari, in stretta connessione con gli esperimenti. Alcuni di questi risultati fanno ormai parte dei libri di testo della materia per la quale è considerato come uno dei maggiori esperti a livello internazionale. Al Cern ha svolto un ruolo guida nella preparazione e nell’interpretazione degli esperimenti ai grandi acceleratori (Spps, Lep, Lhc) che si sono succeduti nel tempo.