Aereo civile si schianta nel Sinai: la compagnia aveva già avuto due incidenti

MeteoWeb

La compagnia russa coinvolta nella sciagura aerea di oggi nella penisola egiziana del Sinai è stata creata nel 1993

Kogalymavia, abbreviata con Kolavia, è nota con il nome di Metrojet dopo il cambiamento di marchio (rebranding) del 2013. La compagnia russa coinvolta nella sciagura aerea di oggi nella penisola egiziana del Sinai è stata creata nel 1993 e ha la sua sede nella città sibermetrojetiana di Kogalym, mentre il suo hub principale è l’aeroporto internazionale di Mosca-Domodedovo. Secondo i dati dall’Aviaton Safety Network, una sorte di database degli incidenti aerei in tutto il mondo, ha già avuto due incidenti: il 1 gennaio 2012 un Tupolev 154 B-2 prese fuoco nell’aeroporto di Surgut e provocò 3 morti e 42 feriti con gravissime ustioni; l’aereo si incendiò durante il rullaggio. Il 24 gennaio 2010, in Iran, un aereo di questa compagnia ma ‘operato’ da Taban Air effettuò un atterraggio di emergenza per un problema al carrello e alla coda dell’aeromobile: ci furono quaranta feriti ma fortunatamente nessun morto. Metrojet vola anche in Italia, servendo gli aeroporti di Treviso e Rimini.