Alla scoperta del meraviglioso Parco Nazionale dello Stelvio [FOTO]

    /
    MeteoWeb

    Situato a cavallo tra Lombardia e Trentino Alto Adige, il Parco Nazionale dello Stelvio è morfologicamente molto variegato, consentendo la convivenza di ecosistemi ricchi e diversificati

    Istituito nel 1935, il Parco Nazionale dello Stelvio è il parco più esteso dell’arco alpino, con i suoi 134.620 ettari, distribuiti su 24 Comuni e 4 province ( Trento, Bolzano, Brescia e Sondrio). Situato a cavallo di due regioni, Lombardia e Trentino Alto Adige, offre scenari incantevoli: picchi imponenti, lussureggianti foreste, prati verdeggianti, cascate e meravigliosi corsi d’acqua, ghiacciai perenni, malghe e masi sui versanti montagnosi.

    STELVIOIl territorio del Parco Nazionale dello Stelvio è morfologicamente molto variegato, con quote comprese tra i 600 e i 4000 metri s.l.m, consentendo la convivenza di ecosistemi diversificati e di una ricca flora e fauna. Molto diffuse le conifere: boschi di abeti rossi e larici, spesso associati al pino cembro, ma anche rododendri, mirtilli, ontani verdi, pini mughi. Tra la fauna, spiccano cervi, caprioli, stambecchi, marmotte, scoiattoli, aquile reali, gipeti (noti come “avvoltoi degli agnelli”) e numerose specie di picchi. Tante sono le baite e i rifugi che offrono riparo agli escursionisti avventurosi, così come i centri faunistici organizzati per le osservazioni degli animali nel loro habitat naturale, ed i sentieri da percorrere per conoscere al meglio i luoghi più interessanti del Parco. Qui annoiarsi è praticamente impossibile, riscoprendo il piacere per le passeggiate, l’avventura delle escursioni, gli avvistamenti degli animali selvatici, la ricerca degli angoli più suggestivi. Nel Parco Nazionale dello Stelvio si riscopre la passione per la natura incontaminata ed il piacere intenso di viverla.