Alla scoperta di Quartu Sant’Elena, la città del Pirichittus de bentu

MeteoWeb

Ecco Quartu Sant’Elena, la città della sciampitta e dei “Monumenti Aperti”

Quartu Sant’Elena è una cittadina sarda, di circa 71.000 abitanti, di cui circa 1000 stranieri. Dal clima mediterraneo è posizionata vicino al Monte dei Sette Fratelli. Sulle sue origini si hanno notizie incerte, secondo alcuni studiosi i primi insediamenti della zona, dovrebbero essere attribuiti ai Fenici. I Romani furono, però, coloro che fondarono la città, distrutta poi dalle invasioni barbariche. Fondato il Regno di Sardegna, la città iniziò a farne parte, nonostante le invasioni ne avessero indebolito l’economia. Nel Quattrocento, la città fu trasformata in baronia, per poi nel secolo successiva essere preda di continui attacchi da parte dei corsari. Quello più famoso riguarda il 1520, quando la città fu invasa dai corsari, che furono sconfitti dagli stessi abitanti. Concessa a Francesco Pes, conobbe un periodo sotto il dominio spagnolo e poi passò ai Savoia, che contribuirono ad una crescita economica della città.

Quartu_Sant'Elena_-_Torre_di_Carcangiolas_(2)La fine dell’Ottocento fu segnato da alluvioni che distrussero la città e causarono diverse vittime. Negli anni Ottanta e Novanta del Novecento, la città crebbe demograficamente grazie alla costruzione di un nuovo quartiere e alla vicinanza a Cagliari. Tra i punti di riferimento della città troviamo la Basilica di Sant’Elena imperatrice, dedicata alla patrona della città, le fornaci di laterizi Maxia, la Torre di Carcangiolas, ben trentotto nuraghi e il Museo etnografico “Il ciclo della vita“. Appuntamenti imperdibili sono la sciampitta, organizzata dal gruppo folkloristico ” Città di Quarto”, che richiama gruppi provenienti da tutto il mondo. A questa segue la manifestazione Monumenti Aperti, che permette di visitare i principali monumenti della città, simile all’evento Aziende aperte che permette di visitare alcune aziende cittadine, così da conoscere il modo in cui alcuni prodotti sono prodotti. Tra i piatti tipici troviamo il Pirichittus de bentu, un dolce tipico quartese.