Allerta Meteo, ecco i bollettini della protezione civile: “criticità rossa” domani al Sud [MAPPE]

MeteoWeb

Sulla base delle previsioni, la Protezione Civile d’intesa con le Regioni coinvolte ha emesso una nuova allerta meteo

Criticità rossa per domani al Sud, tra Puglia, Basilicata e Calabria. Arancione nelle altre zone. Migliora invece al nord e nelle Regioni centrali tirreniche dopo il maltempo di oggi: è l’evoluzione provocata dal transito del violento ciclone che da stasera si concentrerà al Sud alimentando fenomeni di maltempo estremo per tutto il weekend.

criticitàTra Calabria e Sicilia la giornata peggiore sarà sabato, con piogge alluvionali nelle zone joniche, venti impetuosi ed intense mareggiate. Intanto ecco i bollettini completi emanati oggi dalla protezione civile, in base a cui le autorità territoriali competenti dovranno adottare le dovute misure di prevenzione per evitare rischi sulla popolazione.  Per monitorare la situazione in tempo reale, ecco le pagine del nowcasting:

29 ottobreIL BOLLETTINO PER OGGI, GIOVEDI’ 29 OTTOBRE:

Precipitazioni:
– diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, localmente di forte intensità su Puglia centro-meridionale, Basilicata, Calabria, Sicilia e zone costiere dell’Abruzzo, con quantitativi cumulati moderati, localmente elevati sul settore ionico di Puglia e Basilicata;
– da sparse a diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Emilia-Romagna centro-orientale, Marche, resto dell’Abruzzo, Molise e Puglia garganica, con quantitativi cumulati moderati;
– isolate, anche a carattere di rovescio o temporale, su Veneto costiero, Toscana orientale, Umbria, Lazio centro-meridionale e Campania, con quantitativi cumulati deboli.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: senza variazioni di rilievo.
Venti: localmente forti occidentali sulla Sardegna; tendenti a localmente forti nord-occidentali sulla Sicilia occidentale, sud-orientali sulla Puglia, nord-orientali sui settori costieri del nord-est.
Mari: molto mossi il Mare ed il Canale di Sardegna; localmente molto mossi il Tirreno centrale e lo Stretto di Sicilia.

30 ottobreIL BOLLETTINO PER DOMANI, VENERDI’ 30 OTTOBRE:

Precipitazioni:
– diffuse, anche a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Basilicata meridionale e ionica, Calabria centro-settentrionale e Puglia meridionale, con quantitativi cumulati elevati, puntualmente molto elevati sui settori ionici di Calabria e Basilicata;
– da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su settori adriatici di Marche meridionali, Abruzzo, Molise, Puglia centro-settentrionale e su Campania meridionale, resto della Basilicata, Calabria meridionale e Sicilia settentrionale e orientale, con quantitativi cumulati moderati;
– isolate, anche a carattere di rovescio o temporale, sulle restanti zone di Marche, Abruzzo, Sicilia e sulla Campania centro-orientale, con quantitativi cumulati deboli.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: senza variazioni di rilievo.
Venti: localmente forti da nord-est sull’alto Adriatico e sui settori appenninici centro-settentrionali; tendenti a localmente forti nord-orientali sulla Campania, tendenti a forti orientali sulla Calabria con rinforzi sui settori ionici.
Mari: da molto mosso a localmente agitato lo Ionio, localmente molto mosso l’Adriatico settentrionale ed il Tirreno meridionale.

31 ottobreIL BOLLETTINO PER DOPODOMANI, SABATO 31 OTTOBRE:

Precipitazioni:
– diffuse, anche a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Calabria e Sicilia centro-orientale, con quantitativi cumulati elevati, puntualmente molto elevati sui settori ionici della Calabria meridionale e sulla Sicilia orientale;
– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Basilicata, Puglia ionica, resto Sicilia e Sardegna sud-orientale, con quantitativi cumulati deboli o puntualmente moderati.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: senza variazioni di rilievo.
Venti: forti o di burrasca orientali su Puglia, Campania, Basilicata, Calabria e Sicilia; forti nord-orientali sulle coste adriatiche settentrionali; forti o di burrasca settentrionali sulla Liguria di Ponente.
Mari: agitato lo Ionio, tendente a molto agitato il settore meridionale; molto mossi i restanti bacini meridionali, localmente molto mosso l’Adriatico settentrionale; tendenti a molto mossi il Mar Ligure ed il Mare ed il Canale di Sardegna.