Allerta Meteo Sardegna, emergenza a Olbia: acqua alta 1 metro, rioni isolati

MeteoWeb

Olbia rivive i momenti della tragica alluvione del 2013, anche se stavolta la macchina della prevenzione ha funzionato, evitando l’effetto sorpresa

Situazione da emergenza a Olbia, dove le piogge cadute nella notte e in mattinata hanno causato la esondazione del rio Siligheddu, un fiume che attraversa diversi quartieri della citta’ e che sfocia nel golfo interno nella zona dello stadio “Nespoli”. Nei rioni Baratta e Isticcadeddu il livello della acqua e’ di oltre un metro e alcune zone praticamente isolate. Tutta l’area che costeggia il fiume e’ presidiata dalle forze della ordine e dalle squadre della protezione civile che hanno chiesto agli abitanti di spostarsi ai piani alti. Nelle prime ore del pomeriggio e’ atteso un peggioramento. In diverse aree della citta’ si registrano blackout elettrici. Nella serata di ieri, da quanto si apprende, agenti della polizia locale hanno scoperto e rimosso dal rio Siligheddu una cisterna contenente mille litri di olio combustibile esausto, parte del quale si e’ riversato in acqua. I danni in citta’ sono gia’ molto ingenti, soprattutto per gli allagamenti che hanno colpito numerose abitazioni e tra gli abitanti montano le polemiche. Olbia rivive i momenti della tragica alluvione del 2013, anche se stavolta la macchina della prevenzione ha funzionato, evitando l’effetto sorpresa. Disagi si registrano anche nelle campagne intorno alla citta’, dove alcune borgate sono rimaste isolate sulla direttrice per Arzachena e Telti. Chiusa al traffico, tra i chilometri 6 e 10, la strada statale 127 che collega Olbia con Tempio Pausania. Il maltempo ha costretto una nave da crociera diretta a Olbia, la Prinsendam, con 700 passeggeri e 300 uomini della equipaggio, a fare rotta verso Civitavecchia.