Alluvione Benevento, CIA: la nostra terra è in ginocchio

MeteoWeb

La violenza del maltempo a Benevento ha dato un duro colpo all’intera economia e, in particolare, all’agricoltura

“Il nubifragio della scorsa notte ha messo in ginocchio le aree interne della Campania e stravolto il territorio sannita, dove si contano addirittura due morti a causa dello straripamento del fiume Calore. La violenza del maltempo ha dato un duro colpo all’intera economia e, in particolare, all’agricoltura. La Confederazione Italiana degli Agricoltori (CIA) – sezione di Benevento segnala infatti centinaia di coltivazioni, strutture produttive e persino di capannoni industriali completamente spazzati via da frane e inondazioni”. Cosi’ in una nota della Confederazione. “Inutile dire adesso che le colpe sono tante – osserva Raffaele Amore, presidente provinciale della Confederazione Italiana Agricoltori -, oggi ci interessa pensare all’immediato futuro. E per questo, oltre alla richiesta immediata dello Stato di Emergenza gia’ opportunamente avanzata dalla Regione Campania al Governo, proponiamo l’istituzione di un tavolo programmatico per l’avvio di un piano di attuazione per la prevenzione idrogeologica sui nostri territori”. La CIA- Benevento “chiede inoltre al piu’ presto una visita suoi luoghi martoriati dal maltempo una visita del Presidente della Regione Campania Vincenzo de Luca, avanzando la piena disponibilita’ degli agricoltori ad essere coinvolti attivamente in opere di prevenzioni”.