Alluvione Costa Azzurra, presidente Unitalsi Marche: siamo a Nizza

MeteoWeb

Due treni rimasti bloccati dall’alluvione che ha colpito la Costa Azzurra

“Ora siamo a Nizza e tra poco dovremmo arrivare a Ventimiglia”. Lo ha detto all’ANSA il presidente dell’Unitalsi Marche Giuseppe Pierantozzi, a bordo di uno dei treni rimasti bloccati dall’alluvione che ha colpito la Costa Azzurra. Il convoglio con 560 pellegrini marchigiani a bordo, tra cui 27 barellati, e’ ripartito nel primo pomeriggio, seguendo – secondo Pierantozzi – il tracciato previsto, “ma a velocita’ bassa. Siamo stati i primi a ripartire”. Nelle ore di sosta forzata ci sono stati disagi, “ma la gente e’ stata molto comprensiva. Tutti si sono dati da fare”. Il momento piu’ brutto, “forse ieri sera, quando il treno si e’ fermato sotto il nubifragio, e’ filtrata anche acqua dai finestrini. Sono andato a chiedere notizie ad un ferroviere. Ma pensavamo che il problema fosse temporaneo e siamo andati a dormire. Invece stamattina eravamo ancora nello stesso posto”, prima della stazione di Cannes e “il treno procede a singhiozzo. Per fortuna non piove piu’. Dovevamo essere a San Benedetto del Tronto poco dopo le 9 di stamane – sospira -, invece non siamo nemmeno a Ventimiglia”.