Alluvione della scorsa settimana della Marsica: proclamato lo “stato di calamità”

MeteoWeb

L’Abruzzo chiede lo stato di calamità naturale per la zona dei comuni della Marsica colpiti dal maltempo lo scorso mercoledì: i danni sarebbero di circa 20 milioni di euro

La giunta regionale d’Abruzzo ha deliberato la richiesta di dichiarazione di stato di calamita’ naturale per i comuni marsicani colpiti dal nubifragio di mercoledi’ scorso. Secondo i dati resi noti dai comuni marsicani e dalle associazioni di categoria i danni ammonterebbero ad oltre 20 milioni di euro per la distruzione di colture e infrastrutture che hanno riguardato il Fucino e diversi comuni della Valle Roveto. La richiesta di stato di calamita’ naturale e’ stata sollecitata dalla provincia dell’Aquila e dai sindaci dai comuni i interessati ai danni. Continuano intanto le operazioni di bonifica dei comuni interessati da parte dei vigili del fuoco, della protezione civile e dei rispettivi volontari marsicani in collaborazione con le forze dell’ordine che si sono attivate per ‘l’allerta meteo di ulteriori 24 ore emanate nelle scorse ore.