Apple e salute: affrontare le malattie grazie a degli algoritmi

MeteoWeb

Ecco il ResearchKit della Apple, la piattaforma che permette di effettuare studi clinici con lo smartphone

La Apple ha presentato in questi giorni il ResearchKit, un nuova piattaforma che permette di effettuare studi clinici con lo smartphone, e che avrà anche progetti su autismo, melanoma ed epilessia. La casa di Cupertino, inoltre, mette per la prima volta a disposizione i dati derivanti dall’AppleWatch, che saranno utilizzati per valutare l’arrivo e l’intensità delle convulsioni nei pazienti epilettici.

apple_research_kit_2.0.0Il progetto è riuscito a raccogliere in sei mesi più di 50 collaborazioni su diverse malattie, dal diabete al Parkinson. Lo studio sull’autismo, messo a punto dalla Duke University, si basa su una app gratuita che i genitori dei bambini autistici e i medici potranno scaricare da internet. Grazie ad un questionario e all’analisi dei video che dovranno essere postati dall’utente, i ricercatori sperano di poter definire i parametri per approntare una prima diagnosi via smartphone. “Non si può fare una diagnosi vera e propria con un video – spiegano gli ideatori – ma vogliamo arrivare ad usare i dati che raccoglieremo per poter dare dei consigli alle famiglie, come vedere un medico o, nel caso di bambini che hanno già una diagnosi, come affrontare alcuni aspetti della malattia“.

appleIl progetto pensato per chi è affetto da melanoma, invece, prevede che gli utenti debbano fotografare i propri nei diverse volte nel tempo. Così facendo “attraverso le immagini dei nei di decine di migliaia di persone in tutto il mondo – spiega la Oregon Health & Science University – speriamo di ricavare un algoritmo che ci permetta una diagnosi precoce“.