ARISS Europe: nominato presidente Emanuele D’Andria

MeteoWeb

Emanuele D’Andria alla guida di ARISS Europe (Amateur Radio on the International Space Station)

Le associazioni europee dei radioamatori hanno chiamato Emanuele D’Andria alla guida di ARISS Europe (Amateur Radio on the International Space Station) in qualità di Chairman della filiale europea di ARISS, il Gruppo di Lavoro internazionale istituito per sviluppare e realizzare, a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS), attività di ricerca, progetti educativi ed equipaggiamenti di radioamatore.

Oltre al Presidente, fanno parte del Board il tedesco Oliver Amend, con l’incarico di Direttore Tecnico, l’olandese Bertus Hüsken ed il francese Jean Pierre Courjaud, entrambi nel ruolo di Consiglieri. Emanuele D’Andria succede al belga Gaston Bertels che ha guidato l’Organizzazione per più di 15 anni.

Insieme a quelle europee, sono membri di ARISS le associazioni di radioamatori di Stati Uniti, Canada, Russia e Giappone, paesi che hanno finanziato e realizzato la Stazione Spaziale Internazionale, presidiata permanentemente da squadre di astronauti e cosmonauti, molti dei quali con licenza di radioamatore.

Le agenzie spaziali di Stati Uniti (NASA), Canada (CSA), Russia (ROSCOSMOS), Europa (ESA) e Giappone (JAXA) hanno affidato ad ARISS  il compito di coordinare e realizzare gli “school contacts”, esperienze dirette di comunicazione tra gli alunni delle scuole che partecipano al progetto ARISS e gli astronauti a bordo della Stazione Spaziale Internazionale. Il tutto grazie a una stazione radio installata nella ISS, comprendente più apparati collocati nel modulo europeo Columbus ed in quello di servizio russo Zvesda.

Grazie al progetto “school contacts”, nei dieci minuti circa di durata del transito orbitale della ISS sopra la scuola selezionata, gli studenti possono dialogare con uno degli astronauti presenti a bordo rivolgendogli domande e ricevendo risposte in tempo reale.

“E’ per me motivo di orgoglio – afferma Emanuele D’Andria, Presidente di AMSAT Italia e neo Presidente di ARISS Europe – che sia stato scelto un italiano alla guida di ARISS Europe. In questi ultimi anni il nostro Paese è stato molto attivo nelle iniziative radioamatoriali: tra le principali il progetto HAM-TV, oggi realtà, un sistema di televisione digitale già operativo sull’ISS. L’apparato – spiega D’Andria – oltre a consentire collegamenti in voce tra gli astronauti a bordo dell’ISS e gli studenti delle scuole di tutto il mondo, restituisce dalla Stazione Spaziale immagini video in diretta. Un’esperienza unica che suscita grandi emozioni ”.

“L’Italia – osserva ancora il Presidente di ARISS Europe – è anche il Paese che ha registrato finora il maggior numero di ‘school contacts’, grazie all’entusiastica collaborazione degli astronauti Paolo Nespoli, Luca Parmitano e Samantha Cristoforetti, che si sono generosamente offerti di dialogare con gli studenti”.

Nel 2016 ARISS compirà vent’anni di attività. “Con l’occasione – annuncia  D’Andria – la NASA ha già dato la sua disponibilità ad ospitare a Houston, presso la sede del Centro di Controllo della Stazione Spaziale Internazionale, il meeting annuale di coordinamento dell’Organizzazione. Ne siamo tutti molto entusiasti”.