Astronomia: prima “sbirciata” sul lato oscuro della cometa di Rosetta [FOTO]

MeteoWeb

Cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko: osservata l’area vicina al POlo Sud, prima sempre al buio

Arrivano da Rosetta le prime immagini del ‘lato oscuro’ della cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko, cioe’ la regione vicino al polo meridionale, ottenute grazie allo strumento Miro (Microwave Instrument for Rosetta Orbiter). Le fotografie e i dati, raccolti ed elaborati dal Jet Propulsion Laboratory di Pasadena della Nasa tra agosto e ottobre 2014, sono in via di pubblicazione sulla rivista Astronomy and Astrophysics. Per molto tempo dal suo arrivo sulla cometa, la sonda dell’Agenzia spaziale europea non e’ riuscita infatti a misurare e mappare una sua parte rimasta inaccessibile a quasi tutte le strumentazioni.

rosetta cometaPer via della sua forma insolita a doppio e l’inclinazione dell’asse di rotazione, la cometa ha un ciclo di stagioni molto particolari, nell’arco della sua orbita lunga 6,5 anni. Per la maggior parte del tempo, l’emisfero settentrionale vive una lunga estate, mentre quello meridionale sta in un lungo, freddo e scuro inverno. Solo per pochi mesi raggiunge il perielio (cioe’ il punto dell’orbita piu’ vicino al Sole), vivendo una breve e calda stagione estiva. Quando Rosetta e’ arrivata ad agosto 2014, la cometa aveva la parte vicino al polo nord ancora in estate, e senza un’illuminazione diretta dal Sole, le regioni della parte meridionale non potevano essere riprese dagli strumenti a bordo di Rosetta. Con questi nuovi dati, i ricercatori della Nasa hanno fatto delle osservazioni che indicano la presenza di una grande quantita’ di ghiaccio nelle prime decine di centimetri sotto la superficie. La differenza tra la composizione della superficie e quella sotto di questa parte vicino al polo sud e di quella trovata in altre aree potrebbe dipendere dal particolare ciclo delle stagioni della cometa. Tuttavia si tratta di risultati preliminari e ora che questa parte della cometa e’ piu’ illuminata, sara’ possibile compiere osservazioni con altri strumenti.