Caccia: abbattuto un volatile raro

MeteoWeb

Nella zona di Eboli è stato abbattuto un esemplare raro di “occhione”. Ignoto l’autore del gesto

Durante il periodo della caccia, si sa, gli animalisti sono sempre sul piede di guerra, a ragione o meno. Ma questa volta la ragione è tutta dalla parte di chi vuole difendere i volatili dall’estinzione. Domenica mattina, infatti, nella zona di Eboli, in provincia di Salerno, è stato abbattuto un raro esemplare di occhione, nome scientifico Burhinus oedicnemus. Lo scempio è avvenuto poco prima dell’alba e la scoperta è stata fatta dalle guardie della Protezione Animali di Salerno. Non è stato però possibile individuare l’autore del gesto.

La migrazione di tordi e allodole verso le zone di svernamento è in piena attività e gli appassionati di caccia approfittano del periodo. Sono stati almeno trenta i cacciatori controllati e alcuni di essi hanno subito sanzioni amministrative per omissione delle dovute prescrizioni sul tesserino regionale.