Caffè: quello italiano è un pezzo di bandiera

MeteoWeb

Vanno insieme alla grande la tradizione del caffè della prima colazione e del dopopranzo insieme all’affermarsi di una degustazione di occasione o durante la giornata

Il caffe’ italiano e’ indiscutibilmente un pezzo della nostra bandiera, una colonna del Made in Italy. “Nel mondo ci riconoscono l’invenzione di come consumare il caffe’, con l’espresso, il cappuccino e tutto quello che ne segue”, spiega Patrick Hoffer, presidente del consorzio promozione del caffe’ italiano, dai padiglioni della Fiera di Milano dove e’ in corso Host Milano 2015, la rassegna internazionale dell’ospitalita’ professionale. Una notorieta’ mondiale che, paradossalmente, non e’ stata danneggiata, ma anzi “favorita negli ultimi 20 anni da alcuni grandi brand stranieri che hanno sfruttato l’italian sounding e che pero’ hanno spinto i loro consumatori alla ricerca di sempre piu’ autenticita’. Nel senso che un cinese che conosce un sistema di bere caffe’ come l’espresso, migliore rispetto al caffe’ filtro o al solubile, poi si ‘accultura’, si incuriosisce e va a cercare l’originale. E quindi, noi progressivamente glielo portiamo”. E il consumo di caffe’ italiano cresce in tutti i mercati a cominciare da quelli piu’ vicini per arrivare all’Asia e al Medio Oriente e curiosamente nei paesi produttori. Ad esempio in Brasile, il primo produttore al mondo e il secondo consumatore dopo gli Usa, il consumo di espresso italiano sta aumentando a ritmi vertiginosi grazie anche ai nuovi sistemi di preparazione, le capsule e le cialde e alla diffusione delle macchine da bar. “Il caffe’ espresso italiano e’ un monumento dopodiche’ l’influenza dell’evoluzione di gusti che si aggiungono alla tradizione ha comportato la ricerca di novita’. Insomma si sta evolvendo la tendenza di lavorare sul prodotto e miscelare, o invece non miscelare le tantissime combinazioni possibili delle due grandi famiglie, l’arabica e la robusta”. Il risultato sono prodotti diversi rispetto a quelli a cui siamo abituati. In parole povere, vanno insieme alla grande la tradizione del caffe’ della prima colazione e del dopopranzo insieme all’affermarsi di una degustazione di occasione o durante la giornata.