Canile Parrelli di Roma: bruciavano e seviziavano i cani, 8 a processo

MeteoWeb

Rinvio a giudizio diretto in relazione alla vicenda del canile Parrelli di Roma

Sono otto le persone per le quali  la procura della repubblica di Roma ha disposto il rinvio a giudizio diretto in relazione alla vicenda del canile Parrelli di Roma. Nel canile che era stato sequestrato due anni fa a seguito di una serie di denunce penali prima tra tutte quella di AIDAA gli oltre 500  cani e gatti  presenti erano tenuti in gabbie fatiscenti, e in alcuni casi venivano bruciate le carcasse degli animali morti. A giudizio oltre alla proprietaria ultranovantenne della struttura andranno anche i suoi collaboratori, nonché il direttore sanitario della struttura e quattro veterinari della ASL Roma B. Nelle carte del rinvio a giudizio predisposte dal pm Maria Bice Barborini si contesta il maltrattamento degli animali che i tre per crudeltà sottoponevano a sevizie e fatiche insopportabili. L’Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente si costituirà parte civile.

LA STORIA E LA DENUNCIA AIDAA

http://aidaa-animaliambiente.blogspot.it/2015/05/rifugio-parrelli-saranno-processati-in.html

il link della denuncia aidaa del 2010

http://roma.corriere.it/notizie/cronaca/10_settembre_28/canile-via-parrelli-lager-denuncia-animalisti-1703847872396.shtml