Carne avariata al Padiglione dell’Olanda: Codacons chiede la chiusura immediata

MeteoWeb

Codacons chiede l’immediata chiusura del padiglione dell’Olanda all’Expo: “Condizioni igieniche-sanitarie inaccettabili

Un clamoroso autogol per l’Expo che scivola a pochi giorni dalla fine. Da tempo si chiede la chiusura definitiva del padiglione dell’Olanda reo, dopo le innumerevoli indagini sanitarie effettuate dall’Asl e dai carabinieri del Nas , di non aver diligentemente rispettato le norme igieniche-sanitarie consoni da seguire in questi casi. Infatti sono state riscontrate modalità di conservazione degli alimenti altamente rischiose per la salute dei visitatori.

expo olandaGià una famiglia intera, nei giorni scorsi, si era sentita male dopo aver pranzato tra i tavoli olandesi. Condizioni igieniche-sanitarie inaccettabili, a detta degli esperti, che durante i controlli, hanno trovato 10 kg di pane conservato nei sacchi dell’immondizia , 11o kg di hamburger mantenuti in pessime condizioni, e 60 kg di carne andata a male. Questi i dati raccolti da La Repubblica, che riporta le parole rilasciate alla stampa nazionale dall’Associzione Codacons che con fermezza chiede la chiusura definitiva del padiglione: “La situazione riscontrata  nel padiglione è inaccettabile. Il rischio che la messa in vendita di carne o pane avariati avrebbe potuto provocare problemi di salute seri per i visitatori non può e non deve essere sottovalutata”.

Al momento sono stati addebitati al padiglione 3.000 euro di multa, ma per il Presidente dell’associazione, Marco Maria Donzelli, non è ancora abbastanza: “Non è sufficiente multare per tremila euro il padiglione dell’Olanda, il non rispetto delle condizioni minime di igiene deve essere punito molto più severamente. Chiediamo l’immediata chiusura del padiglione Olanda”. Però al momento la situazione è rimasta invariata.