Domani al via il festival della luce a Bondeno

MeteoWeb

Apre i battenti domani, venerdì 23 ottobre, in Sala2000, a Bondeno (Ferrara), il Festival della Luce, prima rassegna di incontri a tema nell’anno che l’Onu ha dedicato proprio alla luce. La kermesse partirà alle 10,30, con il saluto del sindaco di Bondeno Fabio Bergamini, quindi l’intervento della professoressa Maria Teresa Borgato, dell’università di Ferrara, che parlerà di “Giambattista Riccioli e i sistemi del mondo”. Riccioli è nativo di Stellata e, insieme al suo discepolo, Francesco Maria Grimaldi, è considerato uno dei precursori dell’astronomia e della fisica moderna. Alle 11,30 Giorgio Strano, curatore delle collezioni dell’istituto e museo di Storia della Scienza di Firenze, parlerà delle origini del telescopio, da Hans Lippehey a Galileo. E a Galileo sarà dedicata anche la relazione di Alberto Righini (12,15), professore associato di materie astronomiche presso il dipartimento di Fisica dell’università degli studi di Firenze. Alle 15 ripresa dei lavori, con l’intervento di Ivano Dal Prete dell’Harvard university center, che illustrerà l’idea di vita extraterrestre nel corso dei secoli. Alle 15,50 atteso l’intervento di Claudio Marazzini, presidente dell’Accademia della Crusca e studioso di toponomastica lunare. Parlerà dei “nomi della Luna, del Riccioli astronomo e della storia della selenografia” (la scienza che studia e descrive la superficie della Luna e le sue caratteristiche fisiche). E di Riccioli parlerà anche Ivana Gambaro, dell’università di Genova, allargando il campo anche a Grimaldi e alla scienza dei gesuiti del Seicento.