E’ nata la prima persona che vivrà fino a 135 anni

MeteoWeb

Ecco perchè si vive più a lungo dei nostri genitori e dei nostri nonni

Cento anni fa era impossibile pensare che un uomo potesse vivere già più di 60-70 anni. Eppure, secondo Rudi Westendorp, docente dell’Università di Copenaghen e autore del libro “Come invecchiare senza diventare vecchi. La scienza della longevità felice“, oggi si potrebbe vivere anche più di 100 anni, affermando che è già nata la prima persona al mondo che riuscirà a vivere fino a 135 anni. In una intervista rilasciata al Sunday Times, Westendorp ha aggiunto che ” E’ sbagliato pensare di poter prendere le storie di vita dei nostri genitori e nonni come un modello per il modo in cui si dovrebbero svolgere le nostre”. In effetti, il progresso della medicina  ha permesso di poter migliorare le nostre condizioni di vita, permettendoci di vivere qualche anno in più. Dall’altra parte, però questo ha influito nel generare uno stato di ansia e paura in grado di non permettere, sempre secondo Westendorp, di goderci la vita. L’esperto ha voluto sfatare la credenza che dopo una certa età il corpo diventa un relitto sottolineando che ” in 100 anni abbiamo superato l’ordine biologico e sociale e ora dovremmo rivederlo e aggiornarlo”.