Epilessia: un fascio di luce per combattere le crisi

MeteoWeb

E’ possibile interrompere una crisi di epilessia, bloccando lo stato di ipereccitazione elettrica tipico dell’attacco

Una nuova strada per combattere l’epilessia: un fascio di luce irradiato da fibre ottiche impiantante nel cervello riesce a ‘spegnere’ i neuroni responsabili delle crisi di epilessia. La ricerca è stata illustrata oggi a Ferrara nel convegno organizzato dalla Federazione italiana epilessie (Fie). ”Si tratta di una terapia ‘intelligente’, perche’ lo spegnimento indotto dalla luce e’ un fenomeno che si puo’ indirizzare solo ai neuroni responsabili delle crisi”, commenta Merab Kokaia, dell’universita’ svedese di Lund, che coordina il progetto di ricerca europeo Epitarget. Utilizzando la terapia genica, i ricercatori hanno inserito nelle membrane dei neuroni una proteina sensibile alla luce chiamata rodopsina e derivata da un batterio: grazie ad essa diventa possibile modificare il comportamento delle cellule nervose. Per esempio, quando i neuroni vengono irradiati con luce giallo-arancio l’attivita’ elettrica dei neuroni si ‘spegne’: per ottenere questo risultato, i ricercatori stanno sperimentando microscopiche fibre ottiche impiantate nel cervello. E’ possibile interrompere una crisi epilettica, bloccando lo stato di ipereccitazione elettrica tipico dell’attacco.