Expo: al Vivaio delle Idee siglato un importante accordo fra Alfa-Cm ed Eco- Sistemi

MeteoWeb

Alfa-CM ha siglato oggi un accordo per l’acquisto di equity con una salita graduale nel monte azionario di Eco-Sistemi, startup che si occupa di ricerca, sviluppo, progettazione e realizzazione di sistemi biologici per la depurazione ed il riutilizzo delle acque reflue urbane ed industriali a chilometro zero

L’incontro tra il business angel Sirio Vurro ed Eco-Sistemi è avvenuto nel corso degli Opportunity Day del Vivaio delle Idee, lo spazio dedicato all’innovazione all’interno di Expo Milano 2015, ideato e gestito da Padiglione Italia, Fondazione ItaliaCamp e il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali.

“Nell’esercizio di scouting che faccio, ho trovato nel Vivaio delle Idee un contenitore fertile ed in Eco–Sistemi una tecnologia interessante ed un team preparato, consapevole di aver bisogno di un supporto manageriale, che sarà ciò che apporterò oltre al seed money”– ha spiegato Sirio Vurro, Amministratore delegato Alfa-CM.

Dario Savini, Amministratore Delegato di Eco-Sistemi ha raccontato di aver trovato in Alfa-CM una capacità manageriale molto specifica, che incontra perfettamente le esigenze di Eco-Sistemi: “E’ la prima volta che troviamo queste competenze grazie ad un’opportunità come quella del Vivaio delle Idee”.

La notizia dell’accordo è stata diffusa nel corso della giornata conclusiva del Vivaio delle Idee, durante la quale il Ministero dell’Ambiente ha consegnato una menzione di onore alle startup Carbon Sink, Gaia G, More +, Drive 2 Go.
“L’innovazione tecnologica e la ricerca sono due temi fondamentali per le sfide che aspettano l’Italia e l’intero pianeta nei prossimi vent’anni: decarbonizzazione dell’industria ed economia circolare” – ha dichiarato Carlo Medaglia, Capo Segreteria Tecnica, Ministro dell’Ambiente, Tutela del Territorio e del Mare.

“Abbiamo raccolto 400 progetti da 20 regioni, ne abbiamo selezionati 190, abbiamo realizzato 4 Opportunity Day portando 25 startup davanti ad un folto panel di investitori italiani e internazionali. Il fatto di aver coinvolto università Italiane, centri di ricerca e IRCSS, i nostri soci CNR, ENEA, Enel Green Power, partner come Unioncamere Lombardia, Lazio Innova, CIA, Ministero della salute e di aver annunciato oggi il primo investimento e altri cinque in corso di finalizzazione, spero candidi la Fondazione ItaliaCamp ad essere un hub nazionale sui temi della ricerca, dell’innovazione e del trasferimento tecnologico” – ha dichiarato Federico Florà, Presidente Fondazione ItaliaCamp.

Ha presenziato i lavori anche il Commissario Generale di Sezione di Padiglione Italia, Diana Bracco: “Il Vivaio delle Idee è un progetto che abbiamo voluto proprio per le startup attive sui temi dell’agroalimentare, della sostenibilità, delle energie rinnovabili e delle smart cities, per cui ringrazio il Mipaaf, il Mise e Italia Camp. Con l’intento di favorire il trasferimento tecnologico e la sinergia tra le startup partecipanti e i partner privati e istituzionali di Padiglione Italia, abbiamo organizzato oltre 30 incontri B2B tra le startup del Vivaio e i partner privati e istituzionali di Padiglione Italia. Insomma, un grande lavoro di promozione del talento per offrire a tanti giovani innovatori una piattaforma di relazioni e di opportunità unica al mondo” .