Farnesina: oggi la riunione di 25 addetti scientifici di tutto il mondo

MeteoWeb

25 addetti scientifici di tutto il mondo sono stati convocati dalla Farnesina, oggi e domani, a due anni dall’ultima riunione

Fare il punto sullo stato dell’arte della ricerca scientifica in Italia e, all’estero, attraverso la rete degli Addetti Scientifici e dei ricercatori italiani che operano nei paesi stranieri presso Ambasciate, Consolati e Rappresentanze Permanenti dell’Italia. Questo l’obiettivo della riunione dei 25 addetti scientifici di tutto il mondo convocati dalla Farnesina, oggi e domani, a due anni dalla sua ultima riunione. Dopo gli interventi in apertura dei ministri Paolo Gentiloni e Stefania Giannini, la riunione si articolerà in due principali panel ai quali interverranno rappresentanti di spicco delle istituzioni, della ricerca, del mondo accademico e imprenditoriale. L’evento prevede la partecipazione di presidenti di Enti di Ricerca, rettori di Università, alti funzionari del MIUR e del MISE e alti dirigenti di associazioni di impresa; l’ambasciatore Moruzzi della Segreteria di Stato per la Formazione, la Ricerca e l’Innovazione dalla Confederazione elvetica oltre ai rappresentanti di otto associazioni dei ricercatori italiani all’estero provenienti da Cina, Francia, Regno Unito, Stati Uniti e Sud Africa.

©VINCENZO CORAGGIO / LAPRESSE
©VINCENZO CORAGGIO / LAPRESSE

Un evento moderato dall’ambasciatore Andrea Meloni (Direzione Generale Promozione del Sistema Paese, MAECI) con gli interventi, tra gli altri, di: Prof. Marco Mancini (capo Dipartimento Formazione superiore e Ricerca, MIUR), Luigi Nicolais (presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche), Marco Gilli (rettore Politecnico di Torino), amb. Mauro Moruzzi (capo Divisione Relazioni internazionali, Segreteria di Stato della Confederazione Svizzera per la formazione, la ricerca e l’innovazione), Roberto Battiston (presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana) e Francesco Profumo (presidente Fondazione Bruno Kessler). L’incontro è anche l’occasione per presentare i risultati del primo anno di attività del portale web InnovaItalia, dedicato all’internazionalizzazione della ricerca, e della Rete RISeT (Rete Informativa Scienza e Tecnologia) che si occupa della diffusione e promozione legata a ricerche scientifiche, brevetti e opportunità di cooperazione internazionale. Il primo panel previsto sarà dedicato alle linee guida del piano nazionale per la ricerca e al processo di internazionalizzazione delle università; il secondo presenterà i più recenti sviluppi in materia di collegamento tra ricerca e imprese nei settori della sostenibilità ambientale e della sicurezza alimentare, temi centrali di EXPO Milano 2015, attraverso il punto di vista delle istituzioni e delle associazioni d’impresa. La rete degli Addetti Scientifici è costituita di 25 professori universitari, ricercatori di diverso livello e funzionari provenienti da Amministrazioni pubbliche ed Enti di ricerca, selezionati nell’ambito del contingente previsto dall’art. 168 del DPR 18/67. La rete attualmente si articola su 20 Paesi. “E’ fondamentale porre la ricerca scientifica applicata al centro del processo di sviluppo e di crescita dell’intero Sistema Italia e, per questo, diventa sempre più vitale consolidare la rete di dialogo e cooperazione tra tutti gli attori coinvolti come il mondo scientifico, le Istituzioni e le imprese- ha commentato a margine dell’iniziativa Fabio De Furia, presidente del Consorzio Roma Ricerche -. In quasi 30 anni di attività il CRR è riuscita a realizzare circa 1000 progetti di ricerca applicata a supporto proprio delle PMI e dallo scorso anno il Consorzio, insieme a dei ricercatori italo-americani, ha fondato la Miami Scientific Italian Community per creare una rete e delle relazioni stabili oltreoceano, permettendo ai ricercatori italiani e alle PMI laziali la possibilità di avere un interlocutore sul proprio territorio”.