Frana a Messina: emergenza idrica, ipotesi scuole chiuse per due giorni

MeteoWeb

Si allungano i tempi dell’emergenza idrica a Messina scoppiata a causa del guasto su una delle condutture che fanno arrivare l’acqua in città

Sembra quasi certo che ancora per giorni i messinesi dovranno rimanere senz’acqua e si prospetta anche la chiusura delle scuole per due giorni: si allungano i tempi dell’emergenza idrica a Messina scoppiata a causa del guasto su una delle condutture che fanno arrivare l’acqua in città. Un grosso tubo è stato investito da una frana a Calatabiano, nel catanese, lasciando i messinesi a secco. “La situazione è in evoluzione – spiega Leonardo Termini, presidente dell’Amam, l’azienda idrica messinese – stiamo intervenendo sul posto dove il tubo si è dissaldato ma per altri due giorni non ci sarà acqua“. Le difficoltà derivano dal luogo in cui si è verificata la frana, difficile da raggiungere con i mezzi meccanici, è stato necessario anche realizzare una strada di collegamento: “Stiamo intervenendo in una zona impervia e lavoriamo su una collina argillosa per questo motivo la situazione è in evoluzione continua“. Intanto si pensa a chiudere le scuole per evitare emergenze igienico-sanitarie: “Abbiamo chiesto al sindaco la chiusura delle scuole per due giorni“. Oggi alcuni studenti hanno già disertato le aule.