Grazie agli impegni di molti Paesi, entro il 2100 la temperatura terrestre aumenterà di soli 2,7°

MeteoWeb

“Si tratta di un eccellente primo passo, sebbene non sia ancora ancora sufficiente, ma va meglio rispetto alle stime di crescita di quattro, cinque o anche più gradi prevista prima”

Secondo quanto dichiarato dalle Nazioni Unite, gli impegni presi dai 146 paesi della comunità internazionale per ridurre le emissioni di gas a effetto serra non sono ancora sufficienti per scongiurare l’aumento della temperatura oltre la soglia dei due gradi. La dichiarazione è arrivata in seguito alla valutazione delle proposte in vista della conferenza di Parigi a dicembre, precisando tuttavia che l’obiettivo ora “è raggiungibile”, non più così lontano. Le emissioni continueranno a crescere, anche se con un gradiente più contenuto rispetto a quello registrato negli ultimi vent’anni. I cosiddetti Intended Nationally Determined Contributions (Indc) saranno, insieme, la base per il trattato vincolante sui cambiamenti climatici che sarà definito a Parigi. Il contributo complessivo, così come è, porterà a un aumento della temperatura di 2,7 gradi entro il 2100, come ha precisato la responsabile Christiana Figueres definendo i contributi come “un eccellente primo passo”. Il risultato “non è ancora sufficiente, ma va meglio rispetto alle stime di crescita di quattro, cinque o anche più gradi prevista prima”.