Il Festival della Scienza sul fronte del dibattito: al via il nuovo contenitore sull’attualità

MeteoWeb

Prende il via il nuovo contenitore dedicato all’Attualità: la scienza del presente. Per informare e far discutere

Non è una scienza (solo) per scienziati. Perché la cifra del Festival, da sempre, è quella delladivulgazione: saper appassionare i curiosi, ispirare gli studenti, informare i cittadini. Ed è proprio questo, l’appello del presidente del Festival Manuela Arata rispetto al contenitore Attualità, novità di questa tredicesima edizione, un ciclo di incontri che affrontano tutti quei temi “caldi” che pervadono il nostro oggi: “Venite e informatevi”. Perché la scienza è parte integrante di tutti i cambiamenti globali degli ultimi decenni, dalle tecnologie digitali ai grandi progressi della medicina. È pervasiva del nostro futuro e del nostro presente, ed è bene conoscerla per poter prendere decisioni consapevoli.

Ecco, allora, che durante gli incontri si sfateranno credenze e si smaschereranno le mode: come quella della cosiddetta “dieta alcalina”, in Dieta e acqua alcalina. Equilibri acido-base o equilibrismi commerciali? il 23 ottobre, alle 16 a Palazzo della Borsa, Sala delle Grida, per dare risposte più chiare e informate. Quante diete vengono reclamizzate e quanto sono diverse le indicazioni: fare molta ginnastica, non farne affatto, evitare i carboidrati, eccedere in carboidrati, evitare le proteine, eccedere in proteine. Sempre per sgomberare il campo da dubbi, Tim Spector, il coordinatore del più imponente studio internazionale sui gemelli, ha lavorato sulle diete dimagranti e interrogando il suo database ha fatto scoperte dirompenti: che divulgherà con la lectio magistralis Il mito della dieta. La scienza dietro a ciò che mangiamo il30 ottobre alle 21 a Palazzo della Borsa, Sala delle Grida.

Nell’anno di Expo, non poteva mancare un ampio approfondimento sull’alimentazione. Quella del nostro futuro, raccontata inPiù insetti, meno mosca, più bruschette sugli insetti utili per il controllo della mosca olearia (23 ottobre alle 14, Palazzo della Borsa, Sala delle Grida), e in Alimenti a 100 zampe, sul menù che ci aspetta, dagli scorpioni alle larve (31 ottobre alle 18.30, Museo Diocesano, Auditorium). Tra le false credenze da sfatare, c’è quella sulla “manipolazione” del cibo: capiremo se è proprio così durante la conferenza Contro Natura: dagli OGM al “bio”. Falsi allarmi e verità nascoste del cibo che portiamo in tavola, il 25 ottobre alle 11.30 a Palazzo della Borsa, Sala delle Grida. E con l’incontro Che cosa NON sono gli OGM? Tra leggende e realtà (1 novembre alle 14.30, Palazzo Ducale, Sala del Minor Consiglio). Si imparerà come evitare gli sprechi e dare il giusto valore al cibo, in L’oro nel piatto, il 27 ottobre alle 14 a Palazzo della Borsa, Sala delle Grida.

Per spazzare dal campo ogni dubbio su quello che fa bene o male nel piatto, il Festival mette a disposizione esperti e un giornalista in un format che lascia totale spazio al dibattito: non resta che preparare le domande e partecipare a Conosci i tuoi polli: le diete, il 25 ottobre alle 18 al Galata Museo del Mare, Auditorium.

Il Festival affronterà il tema della salute, per fare chiarezza sui quesiti più comuni e gli errori più frequenti: si parlerà diFarmaci e antibiotici tra necessità e abuso, il 31 ottobre alle 16.30 a Palazzo Ducale, Sala del Minor Consiglio. DiOmeopatia o acqua fresca?, per districarsi tra scienza e suggestione (29 ottobre alle 16.30, Palazzo della Borsa, Sala delle Grida). Di progressi e scoperte contro il virus più temuto, con oltre 25 milioni di persone contagiate, in Un gel contro l’Hiv (30 ottobre alle 18.30 a Palazzo della Borsa, Sala delle Grida). Di maternità, in Conosci i tuoi polli: mamme e bambini. Tutto quelli che avresti voluto chiedere su maternità e prima infanzia (31 ottobre alle 16.30, Museo Diocesano, Auditorium). Di squilibri nell’età più difficile, in L’adolescenza: l’età delle opportunità (27 ottobre alle 18, Palazzo Ducale, Sala del Maggior Consiglio). Di malattia mentale, in Un passo sulla fune: follia e creatività, incontro dedicato all’ex Ospedale Psichiatrico di Quarto a Genova, che compie per la sua parte più antica 120 anni, luogo per la cura della pazzia (24 ottobre alle 18, Galata Museo del Mare, Auditorium).

Temi caldi, attuali, a volte spinosi verranno messi sul tavolo. Dall’immigrazione, in Migranti, da sempre (1 novembre alle 18 a Palazzo Ducale, Sala del Maggior Consiglio). Alla frode nella ricerca scientifica in Cattivi scienziati (27 ottobre, alle 18 alla libreria Feltrinelli). Ai generi e alle unioni omosessuali in Matrimoni in equilibrio (25 ottobre alle 16.30 a Palazzo della Borsa, Sala delle Grida). Si parlerà di economia e di altri parametri, in Tempo di superare il PIL (30 ottobre alle 16.30 a Palazzo della Borsa, Sala delle Grida). E di Eugenetica senza tabù, il 31 ottobre alle 17.30 alla Libreria Coop Genova al Porto Antico.

www.festivalscienza.it