Il tifone “Koppu” scarica piogge eccezionali sull’isola di Luzon, caduti oltre 1312 mm in 24 ore

MeteoWeb

Come previsto il passaggio del tifone “Koppu” sull’isola di Luzon ha prodotto precipitazioni davvero eccezionali che hanno messo sott’acqua gran parte del territorio, causando l’esondazione di molti fiumi e corsi d’acqua. Su tutti spicca il dato davvero impressionante della stazione meteorologica della città di San Manuel che in 24 ore ha registrato un accumulo pluviometrico di ben 1312 mm, di cui 717 mm in sole 18 ore.

I dati pluviometrici ufficiali del Servizio Meteorologico delle Filippine
I dati pluviometrici ufficiali del Servizio Meteorologico delle Filippine

Si tratta veramente di un dato straordinario che mette in evidenza la violenza delle precipitazioni scaricate dal ciclone tropicale durante il suo passaggio sopra l’isola di Luzon. Tanto per farvi capire questo quantitativo di acqua cosi impressionante, oltre a superare la media pluviometrica annua di molte città italiane, equivale a circa un millimetro al minuto, vale a dire un decimetro cubo, ossia un litro di pioggia per metro quadro al minuto. Il dato di San Manuel si è di poco avvicinato al record mondiale di massimo pluviometrico nelle 24 ore detenuto dalla località di Foc Foc, una delle più note dell’isola di La Réunion, la quale fra il 7 e l’8 Gennaio del 1966 registrò un accumulo straordinario di ben 1825 mm di pioggia in sole 24 ore. A seguire c’è il dato della città di Cherrapunji, in India, la quale fra il 15 e il 16 Giugno 1995, in poco meno di 48 ore, raggiunse un accumulo di ben 2493 mm. Oltre al dato pluviometrico di San Manuel sono notevolissimi anche i 775 mm caduti nella città di Baguio, che è stata completamente alluvionata da queste precipitazioni di carattere torrenziale.

LaPresse/Reuters
LaPresse/Reuters

La città di Baguio, durante il passaggio dei tifoni provenienti dal mare delle Filippine, data la sua particolare posizione, è da sempre vulnerabile ai fenomeni alluvionali indotti dalla ritornante calda e molto umida proveniente da Ovest, dal mar Cinese Meridionale, la quale impattando con gli elevati rilievi presenti nella parte centrale dell’isola dà origine a precipitazioni torrenziali che possono persistere anche per due giorni di fila. Basti pensare che nel Luglio del 1911 il transito di un tifone sull’isola di Luzon ha prodotto oltre 2.200 millimetri di pioggia sulla città in meno di quattro giorni.