Le Previsioni Meteo di AccuWeather per l’inverno 2015/2016: in Italia sarà caldo con alto rischio alluvioni

MeteoWeb

La prestigiosa società meteorologica americana AccuWeather ha pubblicato le previsioni meteo stagionali per l’inverno 2015/2016 in Europa: dopo le straordinarie performance delle previsioni stagionali per l’estate 2015 e per l’autunno in corso, entrambe straordinariamente azzeccate, AccuWeather si mette nuovamente alla prova e in un report molto dettagliato analizza in modo molto preciso ogni dettaglio della prossima stagione nel Vecchio Continente.

AccuWeather 02Secondo il meteorologo Eric Leister, le tempeste che attraverseranno il continente da ovest verso est creeranno in tutta Europa un forte contrasto tra l’aria fredda presente in Scandinavia e le masse d’aria più mite trincerate nel Mediterraneo. Mentre le aree dalla Francia centrale e il nord della Spagna fino alle Alpi e all’Europa orientale subiranno gli effetti di un gran numero di sistemi temporaleschi il nord della Francia e gran parte del Regno Unito saranno risparmiate dai peggiori lati negativi dell’inverno.

Assenza di freddo estremo, pochi temporali in Inghilterra, Francia settentrionale e Germania occidentale

terra pianeta europa mappa cartina notte luciL’alta pressione che si spingerà fino al nord del Regno Unito per gran parte della stagione invernale – prosegue l’esperto – si tradurrà in un inverno molto tipico per parti dell’Europa nordoccidentale con condizioni meteo e temperature in linea di massima nella norma: gran parte della stagione non mancherà di masse d’aria fredda e temporali con vento forte, ma allo stesso tempo le temperature saranno nella media e i temporali solo occasionali.
Probabilmente il pericolo più grande potrebbe derivare dal vento nel Regno Unito, Irlanda, ed Europa nordoccidentale in particolare a dicembre, quando i sistemi temporaleschi giungeranno dall’Atlantico per spingersi nell’Europa occidentale.

europa satelliteMentre l’inverno prosegue, i temporali si spingeranno più a sud, limitando la minaccia delle forti raffiche di vento, consentendo condizioni meteo tranquille per Inghilterra, nord della Francia e Germania occidentale.
Secondo Alan Reppert, Senior Meteorologist di AccuWeather, “il Regno Unito, e l’Irlanda eviteranno l’impatto delle tempeste perché gran parte dei sistemi temporaleschi si dirigeranno verso sud, su Francia e nord della Spagna.”
Il freddo estremo sarà limitato in Europa nordoccidentale, perché il nucleo di aria fredda nascerà sulla Scandinavia per dirigersi poi verso sud con solo brevi periodi di temperature al di sotto della media in Europa nordoccidentale. L’eccezione sarà rappresentata dall’Irlanda e dalla Scozia, dove le temperature più basse della media nel Nord Atlantico manterranno le massime al di sotto della norma per gran parte dell’inverno. Le minime resteranno comunque nella media.

ghiaccio neveOndate di freddo nella seconda parte della stagione in Germania, Polonia e Paesi Baltici

Mentre l’Europa nordoccidentale eviterà la maggior parte dell’aria fredda invernale – continua il meteorologo AccuWeather Eric Leister – Danimarca, Germania, Polonia, Bielorussia, e Paesi Baltici, non avranno questa fortuna.
La prima metà dell’inverno sarà caratterizzata solo da brevi sprazzi di aria fredda, mentre durante la seconda metà l’aria fredda si spingerà verso sud dalla Scandinavia, portando il freddo a Berlino, Varsavia e Minsk.
Con i sistemi temporaleschi che si riforniscono di umidità dal Mar Mediterraneo e l’aria fredda che spinge verso sud dalla Scandinavia, potrebbe generarsi un alto rischio di eventi nevosi al termine della stagione.

Vento forte e alluvioni dalla Francia meridionale fino all’Italia e le Alpi

__066107___alluvione_piemonteIl primo percorso seguito dalle tempeste nella stagione invernale in Europa sarà rappresentato da sistemi temporaleschi atlantici che si muovono dalla Spagna settentrionale e dalla Francia meridionale verso est attraverso l’Italia settentrionale  – dichiara il meteorologo AccuWeather Eric Leister – e le Alpi prima di avanzare verso est fino ai Balcani settentrionali e verso l’Ucraina. “Questa traiettoria porterà un rischio più alto della norma di tempeste con vento forte in Spagna settentrionale e Francia occidentale,” secondo Tyler Roys, meteorologo AccuWeather.

alluvione (5)Un’altra conseguenza della traiettoria temporalesca è la minaccia rappresentata da eventi alluvionali nella Francia sudorientale, Italia settentrionale e penisola balcanica nordoccidentale.
A differenza dei precedenti inverni caratterizzati da sistemi temporaleschi che si spostavano lentamente, portando piogge torrenziali in Italia e Balcani, quest’anno questi saranno veloci e carichi di umidità: ciò risulterà in eventi di breve durata con piogge intense. L’umidità del Mediterraneo alimenterà i sistemi temporaleschi e causerà forti piogge e nevicate sulle Alpi.
L’alta frequenza di tempeste che si sposteranno attraverso il cuore dell’Europa favoriranno nevicate al di sopra della media nelle Alpi e una nuova stagione sciistica,” sostiene Jason NichollsSenior Meteorologist per AccuWeather.
Più ad est, la neve costituirà una minaccia durante la seconda metà della stagione per la Slovenia e la Croazia, fino all’Ungheria, Slovacchia, nord della Romania e Ucraina occidentale, mentre l’aria fredda dalla Scandinavia spinge verso sud e interagisce con le tempeste che giungono dall’Europa occidentale.

Inverno mite nel Mediterraneo, preoccupazione per i forti temporali

MEDITERRANEOUna prima traiettoria temporalesca dalla Francia verso le Alpi e l’Europa orientale favorirà un inverno mite per le aree a sud. Temperature al di sopra della media sono attese per lunghi periodi su Portogallo, Spagna, Italia e parte della Penisola Balcanica.
Mentre la Francia e la Spagna settentrionale saranno caratterizzate da ondate di instabilità, la Spagna meridionale, ed il Portogallo potrebbero invece vedere poca pioggia con un pattern caldo e secco stazionario per gran parte dell’inverno,” spiega Alan Reppert, Senior Meteorologist di AccuWeather.
L’aria calda combinata con l’umidità del Mar Mediterraneo consentirà lo sviluppo di numerose tempeste. Le aree a maggiore rischio includono Spagna, Francia meridionale e Italia. “Un numero al di sopra della media di eventi estremi è atteso nei Balcani meridionali, a causa di lunghi periodi di caldo fuori stagione,” conclude Tyler Roys, meteorologo AccuWeather.

Previsioni Stagionali, tutti i modelli d’accordo: sull’Italia sarà un inverno caldissimo, ma con tanta neve sulle Alpi