Maltempo Campania: fiumi straripati tra Sannio e Irpinia, scuole chiuse

MeteoWeb

Le scuole sono chiuse e anche alcuni uffici pubblici hanno dovuto interrompere i servizi

I fiumi Sabato e Calore straripati in piu’ punti e Benevento allagata in diversi quartieri. Le situazioni piu’ preoccupanti nel Rione Ferrovia, a Pontivelli, a Santa Clementina e a Pantano, dove nella notte alcune famiglie sono salite sui tetti delle case per mettersi in salvo in attesa dei soccorso. Il fiume Sabato esondato in piu’ punti ha sommerso strade, scantinati e terreni. In alcuni punti anche i piani terreni delle abitazioni, dove il livello dell’acqua ha raggiunto anche i due metri. In alcuni quartieri sono difficili anche le comunicazioni per un black out elettrico e telefonico. Le scuole sono chiuse e anche alcuni uffici pubblici hanno dovuto interrompere i servizi. Disagi anche in Irpinia, dove pero’ la situazione e’ sotto controllo e i danni maggiori, limitati alle coltivazioni, si registrano nella zona di Casalbore. Qui e’ straripato il fiume Sabato e il fango ha invaso anche la strada statale 90. Allagate alcune zone del centro di Avellino, tra corso Europa, via Francesco Tedesco, e via Carducci dove scantinati e negozi sono stati danneggiati dall’acqua e dai detriti. Piu’ di trecento gli interventi dei vigili del fuoco. Mezzi e 47 dipendenti della Provincia di Avellino sono impegnata dalla notte in una serie di interventi sulle strade di competenza da fango e detriti. L’eccezionalita’ delle precipitazioni ha determinato allagamenti e smottamenti lungo la statale 400 nel territorio del comune di Chiusano San Domenico per la presenza di massi, fango e detriti per circa duecento metri e lungo la bretella per San Mango sul Calore. Si lavora, inoltre, lungo la statale 88 nella zona di Contrada; la provinciale 5 nei pressi di Atripalda e per l’intero tratto; la provinciale 246 Bonito-Pianopantano; la provinciale 414 tra Montecalvo Irpino e Ariano Irpino; la provinciale 287 Montecalvo Irpino,; la provinciale 428 Torella dei Lombardi; la provinciale 283 e Medio Ufita nel territorio del Comune di Melito Irpino; la provinciale 266 tra Prata Principato Ultra e Montefredane; la provinciale 260 nel comune di Nusco; e la provinciale 42 nel comune di Montefusco. La Provincia, inoltre, e’ impegnata nel monitoraggio costante dei fiumi Calore, Sabato e Ufita. Da questa mattina sono stati avviati sopralluoghi nei tratti dove si registrano le principali criticita’.