Maltempo Emilia-Romagna: 7 milioni per la difesa del suolo per i danni di marzo-aprile 2013

MeteoWeb

Piano di interventi a difesa del suolo a seguito del forte maltempo abbattutosi in regione nel marzo-aprile del 2013

Approvato dalla Giunta regionale un nuovo piano di interventi a difesa del suolo a seguito del forte maltempo abbattutosi in regione nel marzo-aprile del 2013. Nel dettaglio 5 milioni di euro andranno alla ricostruzione delle prime case inagibili e oltre 2 milioni alla messa in sicurezza del territorio. Le risorse, che ammontano complessivamente a 7 milioni e 124 mila euro – si legge in una nota della Regione – derivano da economie di spesa su interventi finanziati dallo Stato e gia’ conclusi, che le Regioni possono utilizzare per far fronte a situazioni di emergenza e criticita’ ancora aperte. “E’ la prima volta che, dopo la riforma della Protezione civile avviata nel 2012, e’ riconosciuto un rimborso dei danni ai privati con l’impiego di economie – afferma l’assessore regionale alla Protezione civile, Paola Gazzolo -: un risultato ottenuto grazie alla proposta fatta dalla Regione e recepita a livello nazionale. Abbiamo deciso di applicare questa procedura all’emergenza del marzo-aprile 2013 – aggiunge Gazzolo – perche’ e’ la piu’ datata ed e’ quella in cui persistono da piu’ tempo situazioni di disagio abitativo. Il Piano di interventi che abbiamo approvato – conclude l’assessore – e’ un altro tassello che si aggiunge ai fondi stanziati finora: 4 dalla Regione e oltre 24 dal Governo”. I cittadini che vogliono accedere ai contributi hanno tempo fino al 30 novembre 2015 per presentare la domanda al Comune in cui e’ ubicata l’abitazione. Il modulo da compilare e’ disponibile sul sito dell’Agenzia regionale di Protezione civile. Quanto agli interventi di messa in sicurezza del territorio sono 4 e saranno realizzati nel territorio della provincia di Parma, per un totale di 2 milioni e 100 mila euro, a Corniglio, a Neviano degli Arduini e a Tizzano Val Parma.