Maltempo Liguria: tante cose da fare, ma prima “affrontiamo il dissesto”

MeteoWeb

Il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti fa il punto sui primi cento giorni di governo a margine del sopralluogo sui lavori di messa in sicurezza sul fiume Magra ad Ameglia

“Il bilancio e’ positivo, ci sono tante cose da fare, tante cose lasciate a meta’ ereditate dal passato, ma sono contento per come abbiamo affrontato il tema del dissesto e della mitigazione del rischio idrogeologico”. Cosi’ il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti fa il punto sui primi cento giorni di governo a margine del sopralluogo sui lavori di messa in sicurezza sul fiume Magra ad Ameglia, nello spezzino. “Non si puo’ dire ovviamente che la Liguria sia in sicurezza, perche’ se la facessimo saremmo pazzi o mitomani – ha detto Toti -. Pero’ la protezione civile si sta riorganizzando come dovrebbe, con un protocollo nazionale che stiamo siglando con il direttore del dipartimento Curcio, per gestire le emergenze e le fasi di allarme. La centrale operativa sta riprendendo le sembianze di una vera centrale operativa, con un’implementazione importante dell’organico, l’assunzione di meteorologi, dell’accorciamento della catena di comando per le allerta, il passaggio ai segnali di colore – ha detto ancora Toti -. Abbiamo poi stanziato quasi cinque milioni di euro per i primi interventi di mitigazione del rischio nei comuni piu’ esposti che credo siano sufficienti a dare un minimo di respiro ai sindaci, per fare quei lavori indispensabili per affrontare l’autunno, nel fiume Magra abbiamo varato un dragaggio da quasi un milione di euro”.