Medicina: farmaco anti-leucemia migliora le abilità motorie nei pazienti con Parkinson

MeteoWeb

Sembra migliorare le capacità cognitive e le abilità motorie dei pazienti colpiti da Parkinson e dalla demenza da corpi di Lewy

Un farmaco approvato dalla FDA statunitense per combattere la leucemia sembra migliorare le capacità cognitive e le abilità motorie dei pazienti colpiti da Parkinson e dalla demenza da corpi di Lewy nella Fase I dei trial clinici. E’ quanto ha stabilito lo studio del Georgetown University Medical Center di Washington presentato a ‘Neuroscience 2015’, il congresso annuale della ‘Society for Neuroscience’. La ricerca preclinica che ha portato a scoprire che il farmaco nilotinib (Tasigna*) sembra “invertire – in misura maggiore o minore a seconda della fase della malattia, sottolineano i ricercatori – il declino cognitivo e fisico dei pazienti con queste patologie neurodegenerative” è stata condotta da Charbel Moussa che dirige il Laboratorio di demenza e Parkinson della Georgetown University.