OMS, carni lavorate cancerogene: Codacons, valutare se sospendere le vendite

MeteoWeb

“L’Oms non lascia spazio a dubbi, ed individua le carni lavorate tra le sostanze cancerogene al pari di fumo e benzene”

Dopo il grave allarme lanciato dall’Oms sulla pericolosita’ di alcune carni lavorate che risulterebbero cancerogene, il Codacons ha deciso di presentare una istanza urgente al Ministero della salute e un esposto al Pm di Torino Raffaele Guariniello, affinche’ siano valutate misure a tutela della salute umana. “L’Oms non lascia spazio a dubbi, ed individua le carni lavorate tra le sostanze cancerogene al pari di fumo e benzene”, spiega il Presidente Carlo Rienzi. “Il principio di precauzione impone in questi casi l’adozione di misure anche drastiche, considerando la salute umana prioritaria a qualsiasi altro interesse. Per tale motivo chiediamo al Ministro della salute, Beatrice Lorenzin, di valutare i provvedimenti da adottare a tutela della popolazione, compresa la sospensione della vendita per quei prodotti che l’Oms certifica come cancerogeni”, prosegue il Codacons in una nota. Analogo esposto viene inviato oggi dal Codacons al pm di Torino, Raffaele Guariniello, che gia’ in passato ha aperto importanti inchieste sul fronte dell’alimentazione e della salute.