Peppe, l’orso bruno sottoposto a un delicato intervento chirurgico

MeteoWeb

A Roma si è svolto un delicato intervento chirurgico sulla colonna vertebrale di orso bruno che soffriva di ernia del disco

Un’orso bruno sottoposto a un delicato intervento chirurgico. E’ questa la notizia arrivata proprio in queste ore da Roma. L’animale soffriva di paresi alle zampe posteriori e i medici gli avevano diagnosticato un’ernia del disco, decidendo quindi di sottoporlo a un lungo e delicato intervento chirurgico. La malattia dell’orso bruno Peppe, esemplare maschio di circa 40 anni, nato allo zoo di Roma e da quasi trent’anni ospite di quello di Napoli, è stata seguita dai veterinari della struttura, Pietro Laricchiuta, Pasquale Silvestre e Michele Capasso. Subito dopo la diagnosi si è deciso di sottoporlo a un intervento in un centro specializzato in neurochirurgia per animali, la clinica veterinaria Roma Sud.

Qui l’orso bruno è stato dapprima sottoposto a Tac dall’equipe del dottor Daniele Corlazzoli, neurochirurgo, che ha confermato la diagnosi di ernia del disco, dando come unica possibilità di recupero un delicato intervento chirurgico sulla colonna vertebrale, primo in Italia su questa specie e probabilmente secondo nel mondo. Peppe è stato quindi preparato per l’operazione, durata ben 12 ore. Al suo risveglio l’orso, che ha superato bene l’anestesia, è tornato allo zoo di Napoli. I veterinari, che si dicono fiduciosi, tengono sotto costante controllo lo stato di salute dell’orso e sperano che possa recuperare quanto prima l’uso delle zampe posteriori.