Previsioni Meteo: in arrivo piogge intense e calo delle temperature

MeteoWeb

Giovedì arriva un ulteriore peggioramento con abbondanti precipitazioni, secondo le previsioni dei meteorologi del Centro Epson Meteo

Settimana difficile dal punto di vista meteorologico, con le piogge, localmente anche intense, che già oggi sono tornate in molte regioni, a causa del transito di due perturbazioni piuttosto ravvicinate provenienti dalla Penisola Iberica. La prima delle due perturbazioni, la quinta di ottobre interesserà sostanzialmente il Centronord fra martedì e mercoledì, mentre il Sud verrà solo sfiorato; anzi, i venti meridionali, porteranno proprio nelle regioni meridionali un po’ di caldo fuori stagione. L’altro sistema nuvoloso, la sesta perturbazione del mese, provocherà giovedì un ulteriore peggioramento, con abbondanti precipitazioni che, affermano i meteorologi del Centro Epson Meteo, investiranno soprattutto il Sud e il Nord, con il ritorno della neve sulle Alpi. Nella seconda parte della settimana inoltre in tutta l’Italia assisteremo a un deciso calo delle temperature.

autunno oggi foglieOggi piogge al Nord e sulle zone interne e tirreniche del Centro, con il rischio di forti rovesci e temporali su Liguria di levante, alta Toscana e Triveneto. Nuvole in aumento anche sul medio Adriatico, in Campania e Sardegna, ma con poche deboli piogge; soleggiato al Sud e in Sicilia. In serata le piogge raggiungono anche il versante adriatico, fino al nord della Puglia. Attenzione al rischio di forti piogge su Levante Ligure, alta Toscana, Lazio (con forti temporali nel Lazio) e Triveneto. Temperature massime in calo di 2-3 gradi al Nord eccetto in Romagna; lievi cali sul medio Tirreno, lievi rialzi al Sud e sul medio Adriatico, con picchi di 28-29 gradi in Sicilia grazie ai venti di Scirocco. Domani al Sud qualche passaggio nuvoloso in più, con precipitazioni nel nord della Campania con rischio rovesci o forti temporali a fine giornata. Raggiunti dal peggioramento a fine giornata anche Sicilia occidentale, Irpinia e Foggiano. Al mattino parziali schiarite su Valle D’Aosta e alto Piemonte, nordovest Lombardia; nel resto del Centronord e Sardegna cielo da molto nuvoloso a coperto con precipitazioni irregolari su Nordest, alto Adriatico, settore interno e tirrenico, Levante Ligure e Sardegna. Rischio di forti piogge o rovesci su Toscana, Lazio, regioni centrali e Friuli. Nel pomeriggio ulteriore intensificazione delle precipitazioni con maggiore interessamento delle Marche, rovesci sulle regioni centrali, Sardegna, Veneto e Friuli. Coinvolta la Lombardia fino al Piemonte orientale. La sera pausa asciutta su Emilia orientale e coste del medio adriatico, instabile nel resto del Centro e Nordest con rischio di rovesci anche su centro-nord del Piemonte e Lombardia, fascia prealpina orientale e Friuli Venezia Giulia. Temperature in calo in Sardegna, pochi cambiamenti al Centronord; venti meridionali in intensificazione potranno favorire lievi aumenti al Sud e Sicilia. Giovedì arriverà una nuova perturbazione, che colpirà maggiormente il Nord, Campania, Calabria e Sicilia, con l’area instabile che si sposterà nel corso del giorno anche verso le regioni ioniche. La perturbazione sarà accompagnata da un vortice di bassa pressione ricolmo di aria fredda: nei rilievi alpini tornerà la neve con quota in calo del corso della giornata: partirà intorno ai 1500-1700 metri sulle Alpi occidentali, mentre nella seconda parte della giornata si abbasserà fino a 1200-1300 metri. Coinvolta anche la Toscana nel corso della giornata. Ai margini del peggioramento l’Emilia Romagna. Temperature in calo al Nordovest e Toscana, su estremo Sud ancora qualche sbuffo di aria più calda africana. Valori in aumento al Nordest.  Venerdì rischio piogge residue con possibili temporali su Puglia meridionale, Nordest, ma la situazione gradualmente migliorerà con nuvolosità ma piogge in attenuazione. Venerdì assisteremo a un generale calo delle temperature, soprattutto nei valori minimi.