Rarissima “supercella temporalesca” nel centro di Atene, ecco cos’ha provocato il tornado di oggi

MeteoWeb

Una giornata di forte maltempo anche per Atene, un tornado e un nubifragio flagellano la capitale greca

L’ondata di maltempo che nella giornata di ieri ha duramente colpito la Sicilia oggi si è spostata sulla Grecia, dove si sono verificati forti rovesci di pioggia e intensi temporali, accompagnati da innumerevoli fulminazioni e colpi di vento. Alcuni di questi temporali, come accaduto proprio ieri in Sicilia, a causa dell’elevato “wind shear” verticale e delle fortissime divergenze prodotte dal passaggio nell’alta troposfera del ramo del “getto sub-tropicale”, con massimi di velocità di oltre 200-210 km/h nel sud del Peloponneso, hanno cominciato a roteare su sé stessi, evolvendosi in sistemi temporaleschi di natura “supercellulare”, con tanto di “mesociclone” (“updraft” roteante).

atene maltempo (3)Nel corso della mattinata odierna una di queste “supercelle temporalesche”, ben alimentata sia dalla presenza di una linea di confluenza venti al suolo e dalla notevole divergenza presente in quota, e inasprita ulteriormente dal passaggio del ramo principale del “getto sub-tropicale”, ha interessato proprio la città di Atene, dando luogo a piogge e intensi temporali. Ma durante il passaggio del temporale nella periferia est della capitale greca gli intensi moti rotatori di questa “supercella” sono riusciti a propagarsi, anche con una certa facilità data la base molto bassa dei cumulonembi (prossima ai 100-200 metri), fino in prossimità del suolo, originando una impressionante “nube ad imbuto” che ha partorito un vero e proprio tornado. Il cono si è sviluppato nel giro di pochissimi minuti, toccando rapidamente terra proprio sul centro abitato e scorrendo fra i palazzi della periferia est di Atene, causando molti danni, soprattutto per alberi sradicati, tetti divelti e automobili scaraventate per aria dai fortissimi venti vorticosi.

atene maltempo (7)Fortunatamente non si hanno al momento notizie di vittime o di feriti, ma sicuramente i danni materiale rischiano di essere ingenti. Di certo si tratta di un fenomeno estremo davvero inusuale, specie se si considera che la struttura vorticosa ha preso forma in prossimità del centro della capitale greca, in mezzo agli edifici, in pieno ambiente urbano. Un evento più unico che raro. In questo caso il contributo del passaggio del ramo principale del “getto sub-tropicale”, proprio sopra il Peloponneso, ha impresso una notevolissima rotazione alla nube temporalesca in transito sopra Atene, agevolando lo sviluppo di questo moto rotatorio che è riuscito ad espandersi fino in prossimità del suolo, lungo una delle pareti dell’imponente cumulonembo, generando il tornado.

atene maltempo (6)Ma oltre al tornado la città di Atene ha dovuto fare i conti anche con un violento nubifragio, prodotto dalla medesima “supercella temporalesca” generatrice del sopra menzionato vortice, che nel giro di poche ore ha scaricato accumuli di oltre 90-100 mm di pioggia in diversi quartieri periferici. Precipitazioni molto intense accompagnate da fulminazioni, colpi di vento e indici di rain/rate elevati che hanno prodotto conseguenti allagamenti. Nelle prossime ore si assisterà ad un graduale miglioramento, con lo spostamento della “supercella temporalesca”, probabilmente collassata in una semplice “multicella temporalesca”, verso il Golfo meridionale di Eubea e l’Egeo. Ma almeno fino a domani il tempo su Atene e su gran parte della Grecia centro-meridionale continuerà a presentarsi marcatamente instabile, con nuovi rovesci e temporali (ma non “supercellulari”) che colpiranno soprattutto le isole Ionie, l’Attica e il Peloponneso.