Ricerca: il DNA può essere letto e sequenziato anche nello spazio

MeteoWeb

Oltre a testare nuovi strumenti per la manipolazione del DNA in assenza di peso, i ricercatori Andrew Feinberg e Lindsay Rizzardi hanno sperimentato con successo un macchinario portatile per il sequenziamento genetico

Gli esperimenti condotti dai genetisti della Johns Hopkins University di Baltimora a bordo della cosiddetta ‘cometa del vomito’, ovvero l’aereo della Nasa che compie voli parabolici per simulare l’assenza di gravita’, hanno dimostrato che il DNA può essere mappato anche nello spazio. Oltre a testare nuovi strumenti per la manipolazione del DNA in assenza di peso, i ricercatori Andrew Feinberg e Lindsay Rizzardi hanno sperimentato con successo un macchinario portatile per il sequenziamento genetico (chiamato MinION) che potrebbe essere spedito sulla Stazione spaziale internazionale all’inizio del 2016. Messo alla prova durante il volo parabolico, l’apparecchio e’ riuscito a ‘leggere’ un piccolo campione di Dna preparato nei laboratori ‘terrestri’. Durante i quattro giorni di test, Feinberg e Rizzardi hanno provato anche diversi strumenti di laboratorio appositamente modificati per prelevare e trasferire campioni di Dna senza rischiare di alterarli o disperderli nell’aria per colpa dell’assenza di gravita’. Tutte queste tecnologie per la genetica spaziale potranno rivelarsi molto utili per le missioni umane di lunga durata: l’obiettivo e’ quello di permettere ai futuri astronauti diretti su Marte di controllare da soli il proprio DNA, per fare esperimenti scientifici o per verificare eventuali effetti delle radiazioni cosmiche. Non e’ un caso che i genetisti Feinberg e Mason siano coinvolti anche nella missione della Nasa, che vede protagonisti i gemelli Scott e Mark Kelly, volta a studiare i cambiamenti del corpo umano in orbita: avere un sequenziatore funzionante a bordo della Stazione spaziale potrebbe semplificare molto le loro ricerche, permettendo al gemello in orbita Scott Kelly di analizzare da solo il proprio DNA senza spedire i campioni biologici a Terra.