Salute: farmaci a base di steroidi usati per l’asma possono rallentare la crescita

MeteoWeb

I bambini che avevano inalato corticosteroidi per un lungo periodo mostravano in media i segni di una crescita rallentata

I farmaci a base di steroidi, usati per trattare l’asma, possono rallentare la crescita nei bambini, se dati prima dei due anni. E’ quanto emerge da uno studio dell’universita’ della Finlandia orientale condotto su 12mila bambini, presentato al congresso della Societa’ europea di endocrinologia pediatrica, che ha rilevato che quelli che avevano inalato corticosteroidi per un lungo periodo mostravano in media i segni di una crescita rallentata. Gia’ precedenti ricerche avevano suggerito un legame con l’interruzione della crescita. I corticosteroidi inalati sono i farmaci generalmente presenti negli inalatori, usati per trattare l’asma negli adulti e asma lieve nei bambini, ma sono noti per avere degli effetti collaterali su alcune persone. Le ultime linee guida per i medici di famiglia inglesi raccomandano infatti il controllo annuale di peso e altezza dei bambini cui vengono somministrati, per rilevare eventuali segni di crescita ridotta. I ricercatori finlandesi hanno analizzato i dati sull’altezza dei genitori dei bambini, il peso dei piccoli e i farmaci per calcolare altezza e crescita attesi. Si e’ cosi’ rilevata un’associazione che, se permanente, potrebbe portare a una riduzione di 3 centimetri dell’altezza dei bambini una volta adulti. Secondo gli esperti questo studio e’ un promemoria a usare tali farmaci con cautela sui pazienti in eta’ prescolare. Ma per Samantha Walker, direttore della ricerca sull’asma in Inghilterra, intervistata dalla Bbc, ”questi farmaci sono cruciali per controllare i sintomi dell’asma bei bambini e l’impatto sull’altezza e’ relativamente modesto”.