Salute: il cioccolato “magro” potrebbe essere usato come medicinale

MeteoWeb

Se gli ingredienti poco sani sono eliminati, il cioccolato può essere utilizzato come un medicinale

Un cioccolato contenente solo il 35% di grassi che potrebbe essere utilizzato come medicinale. E’ l’annuncio di una società americana specializzata in tecnologie a base di erbe, che ha individuato una sostanza per correggere l’amaro del cacao in una pianta caratteristica della Bolivia e del Perù. Il cacao contiene infatti antiossidanti e minerali, utili a proteggere il sistema nervoso, ridurre il rischio di infarto e abbassare la pressione sanguigna. Tuttavia, le compagnie produttrici di cioccolato dolcificano il cacao con prodotti grassi e zuccherini, riducendone i benefici. La compagnia di Boston Kuka Xoco ha scoperto che i microrganismi di una pianta sudafricana possono ‘de-amarizzare’ grandi quantità di cacao e hanno sviluppato un prototipo ‘magro’ di cioccolata, con appena il 35% di grassi. Parlando al World Chocolate Forum di Lodra, Gregory Aharonian, presidente e chief scientist della Kuka Xoxo, afferma: “Questo elimina il bisogno di zuccheri, di dolcificanti e della maggior parte dei grassi contenuti nelle barrette, liberando i benefici medici del cacao”, riporta il ‘Daily Mail’, ripreso dalla stampa britannica. L’obiettivo a lungo termine della società americana è sviluppare una cioccolata con solo il 10% di grassi e zuccheri. Se gli ingredienti poco sani sono eliminati, il cioccolato può essere utilizzato come un medicinale, sostiene Aharonian. Per la compagnia, “i dolcificanti artificiali sono disastrosi perché provocano l’aumento di peso e complicazioni delle problematiche legate alla Salute. L’industria della cioccolata potrebbe raddoppiare i profitti annuali se diventasse anche industria dell'”health food”, eliminando, per quanto possibile, zuccheri e grassi dai propri prodotti.