Salute: un farmaco riduce o elimina le lesioni di psoriasi

MeteoWeb

Garantita a un’elevata percentuale di pazienti una cute esente da lesioni e livelli di efficacia sostenuta nel tempo in chi soffre di psoriasi

Nuovi dati presentati da Novartis dimostrano che il farmaco secukinumab garantisce a un’elevata percentuale di pazienti una cute esente da lesioni e livelli di efficacia sostenuta nel tempo in chi soffre di psoriasi a placche da moderata a severa, mantenendo un profilo di sicurezza accettabile nell’arco di tre anni. Questi i risultati di uno studio di fase II, presentati da Novartis in occasione del 24esimo Congresso annuale dell’Accademia Europea di Dermatologia e Venereologia, che si e’ svolto a Copenhagen. Secukinumab e’ il primo inibitore completamente umano dell’interleuchina-17A (IL-17A) approvato per il trattamento dei pazienti adulti affetti da psoriasi a placche da moderata a severa. Nello studio 320 pazienti hanno ricevuto secukinumab secondo un regime a dosaggio fisso per tre anni. Il 69 per cento di loro ha ottenuto una cute esente o quasi esente da lesioni gia’ dopo il primo anno di trattamento. Questa risposta si e’ mantenuta anche dopo tre anni di terapia nel 64 per cento dei pazienti. Inoltre, il 43 per cento di loro ha mantenuto una cute completamente esente da lesioni al terzo anno (rispetto al 44 per cento al primo anno). L’83 per cento ha raggiunto a tre anni l’obiettivo terapeutico standard.