Se ti da fastidio il rumore della masticazione altrui potresti essere un genio

MeteoWeb

Odiare il rumore della masticazione dei commensali? Non è più un disturbo da celare se si è in compagnia, anzi, potete vantarvene: secondo uno studio chi soffre di misofonia è  un potenziale genio dalla brillante creatività

Se siete a tavola in compagnia e di colpo, quando si inizia a consumare la pietanza in religioso silenzio iniziate a provare un tremendo fastidio nell’udire i rumori della masticazione degli altri commensali, allora siete misofoni. La misofonia è un disturbo che nel 90% dei casi è attribuito ad un fattore ereditario. Ma la cosa più curiosa è che da oggi, chi ne soffre non deve più ritenersi inadeguato a mangiare in compagnia, anzi, dovrebbe sentirsi lusingato di ciò perché alcuni ricercatori hanno scoperto che chi soffre di misofonia è un genio.
misofonia4Secondo un team di ricercatori della Northwestern University infatti, la marcata sensibilità di un oggetto nell’udire alcuni suoni,  che lo portano ad irritarsi facilmente, li rende ancora più creativi e brillanti. Per giungere a questi risultati, i ricercatori hanno sottoposto un gruppo di persone, tutte affette da misofonia, a dei test di creatività che appunto andavano a stimolare le capacità del loro cervello. Ebbene i risultati sono stati strabilianti nella maggior parte dei casi.

misofonia2Del resto, questo studio va ad avvalorare ciò che spesso la storia ci ha insegnato: i più grandi geni sono sempre stati persone affette da qualche disturbo o mania. La misofonia infatti è stata attribuita  a grandi menti geniali del passato come Charles Darwin, Franz Kafka e Anton Cechov. La Neuropsicologia da anni sostiene che chi soffre di questa patologia ha una capacità di concentrazione molto più alta del normale e riesce a svolgere più mansioni ed attività anche contemporaneamente in modo brillante ed impeccabile.

misofoniaQuesta patologia non ricomprende solo le persone che hanno un forte fastidio verso il rumore della masticazione ma  quelle persone che sono molto sensibili ai rumori in generale, soprattutto quelli che la maggior parte delle persone  normalmente non fa neanche caso, come appunto il rumore della masticazione. Questi soggetti, sono talmente sensibili per cui l’udire certi sibilii o suoni si trasforma in un fastidio ed irritazione che in alcuni casi li costringe istantaneamente ad allontanarsi dalla fonte. In questo caso infatti, chi odia sentir masticare gli altri a tavola è spesso costretto ad alzare il volume della tv a tavola o  cercare di intavolare una discussione con i commensali per distrarsi dal rumore di sottofondo e nei peggior dei casi alzarsi ed abbandonare la tavola.