Settimana del Pianeta Terra: gli eventi per fare conoscere le geo-scienze agli italiani

MeteoWeb

In occasione della Settimana del Pianeta Terra in tutta Italia 237 appuntamenti dal 18 al 25 ottobre

“Il piccolo dinosauro Ciro vissuto 113 milioni di anni fa sulle rive dell’oceano Tetide sarà protagonista de La Settimana del Pianeta Terra grazie ad un esposizione in corso a Benevento dal 2013. Infatti La Mostra “Pietraroja La laguna dei dinosauri” è in corso da 2 anni e la si potrà visitare anche durante La Settimana del Pianeta Terra”. Lo ha annunciato Luciano Campanelli, geologo, Presidente di Un Futuro Al Sud. “Ciro visse lungo le rive dell’oceano Tetide , in un ambiente caratterizzato da lagune, alternate con isole e morì a pochi giorni di vita – ha proseguito Campanelli – con ogni probabilità era appena uscito dal nido. Con ogni probabilità Ciro fu travolto da una piena e fu trasportato in una laguna molto vicina alla riva finendo sepolto nel fondale privo di ossigeno. Ciro si è praticamente conservato intatto ed in particolare è stato possibile studiare anche i suoi organi interni e risalire all’ultimo pasto consumato. Importanti paleontologi come Cristiano dal Sasso lo hanno studiato per anni e questi studi allargati al Sannio fossilifero saranno illustrati il 19 sera durante la Settimana del Pianeta Terra con un’importante conferenza in programma in Villa Beatrice a Benevento. Ringraziamo la Soprintendenza della Campania per la disponibilità”.
L’affascinante mondo dei dinosauri da sempre attira l’attenzione di grandi e piccoli.

“Dal maggio del 2013 il fossile è esposto stabilmente presso l’ex Convento San Felice a Benevento ­– ha dichiarato Adele Campanelli, Soprintendente della Campania – nell’ambito della Mostra “Pietraroja. La laguna dei dinosauri”, aperta tutti i giorni dalle ore 9,00 alle ore 19,00.
La sede espositiva viene visitata anche in occasione delle aperture straordinarie dei Musei organizzate periodicamente dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (Notte dei Musei, Giornate Europee del Patrimonio), riscuotendo costantemente un ampio consenso da parte dei visitatori”.

In tutta Italia 237 appuntamenti dal 18 al 25 Ottobre

Da oggi 18 Ottobre al 25 di Ottobre tutta l’Italia sarà protagonista di grandi eventi, ben 237 di cui 70 al Nord, molti sulle Isole, tanti al Centro e Sud del Paese. Più di 600 ricercatori impegnati per fare in modo che le geo – scienze possano entrare nelle case degli italiani, almeno 150 escursioni, più di 80 appuntamenti tra conferenze ed attività all’aperto. Il Pianeta sarà l’Italia per una kermesse senza precedenti: Settimana del Pianeta Terra, creata da due ricercatori italiani quali Rodolfo Coccioni dell’Università di Urbino e Silvio Seno dell’Università di Pavia. In campo saranno università, musei, centri di ricerca. Un grande evento riconosciuto dal MIUR con l’impegno delle università, dei musei, dei centri di ricerca, in tutta Italia.

Domani in CALABRIA per la Settimana Pianeta Terra lo scheletro completo di un dinosauro carnivoro – PRESENTAZIONE alla Stampa Domani – Lunedì 19 Ottobre – Ore 10 – Università della Calabria – Via Pietro Bucci – Arcavacata di Rende – Edificio Cubo 14B
Al Museo di Paleontologia, in occasione della Settimana del Pianeta Terra del 2015, sarà esposto uno scheletro completo di Coelophysis, un dinosauro carnivoro, di piccole dimensioni, forse cannibale, agile e veloce corridore. Gli appassionati di dinosauri, curiosi e bambini avranno una tappa in più nel percorso del Museo di Paleontologia. La collezione della sala dei rettili si arricchisce così di un ulteriore esemplare vissuto nell’Era Mesozoica (245-65 milioni di anni fa).
Museo di Paleontologia, Edificio Cubo 14B Università della Calabria ,Via Pietro Bucci, Arcavacata, Rende (CS)

IN Lombardia Diretta Video –Audio con il sub che sarà sul fondale del Lago di Como per festeggiare i 6 milioni di anni. ORE 15 DARSENA DI VILLA GENO – VIALE GENO 14 COMO

“Un sub si immergerà nelle acque del Lago di Como e raggiungerà il fondale. A quel punto partirà la diretta in video ed audio. Sarà il primo evento del genere aperto alla stampa e soprattutto al pubblico che dalla darsena di Villa Geno, presso il Centro di Didattica Proteus potrà dialogare ed intervistare in diretta i sub che in quel momento si troveranno sul fondale del Lago di Como”. Lo ha annunciato Filippo Camerlenghi divulgatore scientifico di PROTEUS il Centro di Didattica Ambientale nato a Como. “In diretta vedremo il Cristo degli abissi – ha proseguito Camerlenghi – che si trova proprio in profondità. In questo modo tutta la città porgerà gli auguri al lago ben descritto da Alessandro Manzoni e che compirà 6 milioni di anni”. Un altro grande evento targato Settimana del Pianeta Terra, la più imponente promozione delle geoscienze con 237 appuntamenti su tutto il territorio nazionale.

E DOMANI A NAPOLI LA POSSIBILITA’ DI VEDERE LA FORESTA PIETRIFICATA DUNAROBBA

Quel misterioso fil rouge che lega animali, piante e minerali Lun, 19/10/2015 – Ven, 23/10/2015 Ore 9.00 -13.30
La foresta pietrificata di Dunarobba, i fantastici fossili di Pietraroja, i cristalli di Zolfo siciliani sono esempi famosi delle splendide meraviglie che, nel tempo geologico, interessanti processi fisici e chimici hanno prodotto sul nostro pianeta a testimonianza delle relazioni esistenti tra i tre mondi della natura.
Un’esposizione tematica di selezionati reperti delle collezioni storiche e delle acquisizioni recenti del Centro Musei delle Scienze Naturali e Fisiche consentirà a grandi e piccini, affascinati dall’osservazione di splendide ammoniti piritizzate, di coralli agatizzati, di tronchi silicizzati, di incrostazioni travertinose, di esplorare e cercare di capire il misterioso e articolato mondo della “fossilizzazione”. Le attività di laboratorio sono occasioni di approfondimento per ripercorrere le tappe di alcuni tipi di fossilizzazione come la mineralizzazione, l’incrostazione, la distillazione e la carbonificazione. L’esposizione temporanea, allestita nel Real Museo Mineralogico, è visitabile gratuitamente dal 19 al 23 ottobre nei seguenti orari: Lunedì e giovedì: 9.00 – 13.30; 1430 – 17.00; martedì, mercoledì e venerdì: 9.00 – 13.30.
L’attività di laboratorio e l’escursione, per le quali è necessaria la prenotazione, si terranno dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle 13.30.

ALTRI EVENTI IN GIRO PER L’ITALIA :

BASILICATA
“Terra e vita… Terra è vita: il suolo, la biodiversità agro-alimentare e la salute umana” Lun, 19/10/2015 Ore 15.00 – Università degli Studi della Basilicata, Via dell’Ateneo Lucano 10, Potenza – Emanuela Pellizzieri Tel 366 97 59 558

CALABRIA
Bullo e Sfigo e il TerreMareMoto, un fumetto per la prevenzione del rischio sismico – Lun, 19/10/2015 Ore 15.00 – Istituto comprensivo Telesio-Montalbetti, Via Modena S. Sperato 1, Reggio Calabria

CAMPANIA – A CAPRI I PICCOLI PALEONTOLOGI
Museo Ignazio Cerio: Viaggio nella storia dell’isola di Capri Lun, 19/10/2015 – Sab, 24/10/2015 Ore 10,00 – 13,00 – Centro Caprense
Il Museo del Centro Caprense Ignazio Cerio guiderà gli studenti della scuola primaria e secondaria di I grado e gli adulti in un viaggio alla scoperta della storia geologica e delle bellezze naturalistiche dell’Isola di Capri, attraverso: attività laboratoriali, uscite sul territorio e un concorso fotografico per i più piccoli; una conferenza per gli adulti. Lo scopo è quello di promuovere la conoscenza del patrimonio inestimabile delle Scienze della Terra e mostrarne la diretta applicabilità alla vita quotidiana.

MARCHE – URBINO
Stato di salute degli ecosistemi marini: quante informazioni dai microrganismi legati a un granello di sabbia! – Campus Scientifico Enrico Mattei, Località Crocicchia, Urbino (PU) – Lun, 19/10/2015 Ore 16.00

PIEMONTE – Visita geologica del Massiccio di Lanzo Lun, 19/10/2015 – Ven, 23/10/2015 Ore 9.15-17.00

Visita guidata alla scoperta del Massiccio di Lanzo, elemento unico nel panorama alpino. L’escursione si svolgerà lungo i sentieri dell’area e consentirà di conoscere l’evoluzione di questo frammento del mantello terrestre (elemento che si trova sotto la crosta, ad alcune decine di km di profondità) che l’orogenesi alpina ha portato in superficie lasciandone intatta la composizione mineralogica e la struttura. In esso sono anche conservate le tappe evolutive dell’apertura dell’Oceano della Tetide, che circa 200 milioni di anni fa si trovava tra i paleocontinenti europeo e africano, e le successive fasi di chiusura dell’oceano con la formazione delle Alpi, nate dallo scontro tra Europa ed Africa.

PIEMONTE –BRIEFING STAMPA IN UN GIARDINO GLACIALE: Il Giardino Glaciale degli Orridi di Uriezzo (ALPI) – Lun, 19/10/2015 Ore 10.00 – Aree Protette dell’Ossola Tel 032472572 – Centro Visite Crodo, Località Bagni, Crodo (VB)

Escursione attraverso le gole scavate dal Fiume Toce nel corso dell’ultima glaciazione, alla scoperta dei segni dei ghiacciai e delle morfologie fluviali; un percorso attraverso le formazioni rocciose che costituiscono il cuore geologico delle Alpi Lepontine, Ano a toccare con mano l’Elemento Zero, l’unità geologica più profonda delle Alpi. In questa escursione, adatta a tutti, accompagnati da una Guida Escursionista/Geologo, potrete scoprire la storia geologica della formazione della Catena Alpina e il suo modellamento operato dai ghiacciai e dai fiumi nel corso delle ere geologiche.

PIEMONTE – BRIEFING STAMPA NELLA Valle del Ferro e dell’Oro –
Lun, 19/10/2015 — Ore 10.00 — Valle Antrona Antrona, Antrona Schieranco (VB) — Aree Protette dell’Ossola
Escursione didattica alla scoperta del patrimonio minerario, lapideo e geologico-geomorfologico di una piccola valle alpina. Accompagnati da una Guida Escursionistica/Geologo, si visiteranno i centri di documentazione relativi alla storia estrattiva del ferro, dell’oro e della pietra ollare in Valle Antrona. Completano la giornata, due facili escursioni: la prima sull’itinerario didattico delle Ofioliti, la seconda al Lago di Antrona: quest’ultima permetterà di scoprire anche le vicende geologiche avvenute in epoca storica che hanno plasmato il paesaggio della valle.

PUGLIA – Incontro con le Geoscienze (1) – Lun, 19/10/2015 Ore 8.45 — MAUS – Museo dell’Ambiente Università del Salento Ecotekne, Lecce
Il Museo dell’Ambiente (Storia della Scienza e della Natura) dell’Università del Salento (MAUS) è uno dei musei del Sistema Museale di Ateneo (SMA) ed è amministrato dal Dipartimento di Scienze e Tecnologie Biologiche e Ambientali (DiSTeBA) dal 2010. Il museo è stato realizzato nel 2001 per divenire, insieme all’Orto Botanico e al Museo di Biologia Marina, uno dei punti di documentazione e didattica sull’ambiente naturale e la promozione della cultura scientifico-naturalistica del Salento.
Il MAUS ha una superficie espositiva di 900 m2 su due livelli, supportata da uffici e spazi di servizio per 300 m2 aggiuntivi, una sala conferenze con 40 posti a sedere, un laboratorio di 60 m2.

SARDEGNA –BRIEFING STAMPA A L’isola dell’Asinara: un insieme di geositi a testimonianza dell’orogenesi varisica Lun, 19/10/2015 Ore 7-18 — Parco Nazionale Asinara Isola Asinara, Porto Torres (SS)

L’isola dell’Asinara
All’Asinara coesistono rocce granitoidi e rocce metamorfiche scistose. Anche il paesaggio, quindi, mostra caratteristiche differenti: massicci granitici che fanno somigliare l’interno e le coste dell’isola alla Gallura e zone caratterizzate da rocce metamorfiche scistose che si pongono in continuità con la Nurra paleozoica.
L’Asinara, di per sé, rappresenta un geosito degno di essere preservato e valorizzato per le testimonianze della storia geologica che racchiude, per la presenza di associazioni minerali di grande interesse e per gli affioramenti di rocce e strutture geologiche che, grazie all’azione del mare e del maestrale, sono esposte in maniera didattica.
L’isola racchiude meglio di altre zone le testimonianze dell’orogenesi Varisica. Un evento cui si deve la costruzione della Meso-Europa, in seguito alla convergenza tra il supercontinente di Gondwana a sud e la Laurussia a nord, seguita dalla collisione di queste due grandi masse continentali con una cintura di microcontinenti tra esse interposte (terranes).

SICIALIA – CATANIA – ORE 9 BRIEFING STAMPA RICERCATORI AL MUSEO DI SCIENZE DELLA TERRA IN CORSO ITALIA , 57 – PRESENTAZIONE MOSTRA
Bio- e Geo- diversità della Sicilia: un viaggio attraverso le collezioni del Museo di Scienze della Terra

Lun, 19/10/2015 ore 9.00 — Museo di Scienze della Terra presso il Dipartimento di Scienze Biologiche, Geologiche e Ambientali Corso Italia, 57, Catania
La mostra proposta illustra la grande diversità geologica e bio-paleontologica espressa dalla Sicilia, usando reperti provenienti in larga parte proprio dal suo territorio.
Le rocce e i fossili siciliani raccontano la complicata storia geologica della nostra isola, situata al centro del Mediterraneo, una regione cruciale per la comprensione della dinamica della crosta terrestre, con le sue ripercussioni sulla conformazione di terre e mari e sulla distribuzione degli organismi.
TOSCANA – Quando gli squali mangiavano le balene — Lun, 19/10/2015 – Mar, 20/10/2015 Ore 09:00 – 10.30 primo turno – 10:30 – 12:00 — G.A.M.P.S. Piazza Vittorio Veneto 1 , Badia a Settimo, Scandicci (FI)

TOSCANA – SIENA – BRIEFING STAMPA DOCENTI UNIVERSITARI – ORE 17 E 30 – SUI BENI CULTURALI DI SIENA – SALA di PALAZZO PATRIZI
Geoscienze e Beni Culturali. Valli, fonti e mura del centro storico di Siena Lun, 19/10/2015 Ore 17.30 — Sala di Palazzo Patrizi, Via di Città 75, Siena