Terremoto in Afghanistan, almeno 70 vittime: strage in una scuola, centinaia di edifici crollati

MeteoWeb

E’ stato di emergenza in Afghanistan e Pakistan a causa della forte scossa di terremoto di stamani

Sono 70 i morti accertati per il forte terremoto di magnitudo 7,5 (dati USGS) della scala Richter che ha colpito il nord-est dell’Afghanistan e in nord-ovest del Pakistan ed e’ stato avvertito anche in India. In Afghanistan le vittime sono 18, di cui 6 nella provincia orientale di Nangahar, e 12 alunne minorenni di una scuola a Taloqan, nel nord, morte nella calca che si e’ originata durante il tentativo di uscire dall’istituto. In Pakistan i morti accertati sono 52, una buona parte della provincia di confine di Khyber Pakhtunkhwa, dove almeno 200 case sono crollate. Altre 100 abitazioni sono crollate nell’area tribale di Kurram. Circa 100 feriti sono ricoverati nell’ospedale di Peshawar, capitale della provincia di Khyber e altri 194 negli ospedali della regione dello Swat. Il sisma e’ stato avvertito nelle principali citta’ del Paese, tra cui Lahore, Islamabad, Rawalpindi, Peshawar e Quetta. Il governo ha dichiarato lo stato d’emergenza. L’epicentro del terremoto e’ stato individuato nel nord-ovest afghano, precisamente nella zona montuosa del Hindukush, che fa parte della catena dell’Himalaya, che si estende tra i due Paesi. La scossa non e’ stata avvertita in Nepal, Paese colpito da un disastroso sisma ad aprile, mentre a New Delhi si sono visti diversi edifici oscillare.