Uragano “Patricia”: rischio di una “storm surge” dagli esisti devastanti sulle coste del Jalisco

MeteoWeb

Peggiora in maniera repentina il tempo sulle coste messicane in vista dell’imminente “landfall” dell’uragano “Patricia”. In questi minuti, oltre alle piogge torrenziali sulle coste del Jalisco viene segnalato anche un incremento del moto ondoso, con l’irrompere di enormi onde lunghe sollevate in mare aperto dai fortissimi venti ciclonici legati al potentissimo ciclone tropicale.

12088249_10207026242128087_7126903531044842853_nLe mareggiate, con ondate da SO e Sud prodotte dai forti venti meridionali attivi sul bordo orientale dell’uragano, nel corso delle prossime ore rischiano di devastare interi tratti di costa dello stato del Jalisco, dove si prevede pure l’arrivo di una “storm surge” davvero molto elevata, in grado di sommergere i punti più depressi del litorale messicano. Con il termine “storm surge” si intende un anomalo innalzamento del livello medio delle acque del mare indotto dal brusco calo della pressione barometrica e dalla contemporanea azione di forti venti di tempesta, diretti verso la costa, che accompagna il passaggio del potente ciclone tropicale che tende a sospingere verso la costa un enorme quantitativo di acque, provocando gravi inondazioni nei tratti di costa pianeggianti. In questo caso l’effetto dello “Storm Surge” potrebbe avere esiti davvero distruttivi su tutta la costa dello stato del Jalisco.