USA: troppi casi di cancro a Saint Louis, in zona presenti scorie radioattive

MeteoWeb

Ad oggi nell’area si contano almeno 2.700 casi di vari tipi di cancro che includono tumori alla tiroide, al cervello e il raro tipo all’appendice

Un numero eccessivamente alto e sospetto di casi di cancro in una zona alla periferia di Saint Louis (Missouri) sta facendo scattare l’attenzione degli esperti dei CDC ed una class-action. Gli ‘scienziati-investigatori’ esamineranno l’area che in passato venne utilizzata per lo smaltimento di scorie radioattive del programma nucleare americano. Le scorie provenivano dalla azienda ‘Mallinckrodt Chemical Company’ di St Louis, assunta dal governo Usa per occuparsi dello smaltimento di uranio. Ad oggi nell’area si contano almeno 2.700 casi di vari tipi di cancro che includono tumori alla tiroide, al cervello e il raro tipo all’appendice. Inoltre un numero abnorme di residenti soffre di malattie autoimmuni. La North County e’ attraversata dal torrente ‘coldwater creek’, dove proprio in due punti accanto al corso d’acqua per decenni vennero sepolti migliaia di barili di materiale di risulta radioattivo. “Quello che si sta manifestando davanti ai nostri occhi nel corso del tempo e’ un vero e proprio disastro ambientale – ha detto il responsabile sanitario della contea, Faisal Kahn – ma ci vorranno studi di anni per verificare i casi di cancro”.