Aereo precipitato in Sinai: “si è distrutto in volo”, forse una bombola di gas

MeteoWeb

Lo schianto dell’aereo russo nel Sinai sabato 31 ottobre sarebbe stato provocato da un dispositivo esplosivo come una bombola di gas

Secondo un ex ufficiale dei servizi segreti britannici, l’esplosione che avrebbe causato lo schianto dell’aereo russo nel Sinai sabato 31 ottobre, non sarebbe stato provocato da una bomba tradizionale, ma probabilmente da un dispositivo esplosivo come una bombola di gas, esplosa nella stiva a 31.000 piedi di altezza. Inoltre la Commissione d’inchiesta egiziana ha confermato che “l’enorme disposizione dei detriti al suolo dell’aereo russo precipitato in Sinai dimostra che il velivolo si è distrutto quando era ancora in volo“.